Scuole riaperte subito: arriva la nuova proposta che cambia tutto

Scuole riaperte subito: arriva la nuova proposta che cambia tutto. Se Conte parla di settembre, qualcun altro propone di riaprire almeno quelle minori

fase 2 scuolePer quanto riguarda le riaperture delle scuole, Giuseppe Conte dice no: ha annunciato la riapertura solo a settembre. Adesso però, arriva una via alternativa dal Politecnico di Milano. Una variante, attraverso una serie di misure direttive, che potrebbero portare all’immediata riapertura degli edifici scolastici.

Bagno o passeggiata al mare: la risposta del Governo –> LEGGI QUI

Scuole riaperte subito? La nuova proposta

scuola rientro
Scuole chiuse, (foto dal web)

Uno studio elaborato della struttura universitaria, ha tracciato una possibile soluzione per rilanciare e subito le attività didattiche. Risolvendo anche un grosso problema che verrà a crearsi: se i genitori tornano a lavoro, chi si occupa dei bambini? Se i bambini non potranno tornare a scuola, a prendersi cura di loro saranno i nonni. Il che, di conseguenza, potrebbe portare ad esporre la fascia in assoluto più delicata della pandemia.

“Se il vincolo sarà la distanza di 1, o di 2 metri, perché gli adulti possono andare in ufficio o sul tram mantenendo quella distanza e gli studenti no?” riferisce Ferruccio Resta, rettore del Politecnico. Il programma riguarderebbe infatti solo le scuole materne ed elementari. I contesti superiori e universitari, in quanto comunità molto più grandi, hanno un maggiore impatto sui mezzi di trasporto e altre dinamiche della città.

Anticipazioni sul 4 maggio, le possibili riaperture –> LEGGI QUI

Covid-19 mutui sospesi
Coronavirus scuole i provvedimenti del Governo(Foto dal web)

Le scuole più giovanili sono di solito più vicino a casa. Il che permetterebbe degli spostamenti semplici, spesso a piedi, e senza riempire mezzi di trasporto. Delle lezioni poi a fasce, con orari diversi per un certo numero di bambini e col doveroso distanziamento sociale, permetterebbe ulteriormente la fattibilità del progetto. Ora, bisogna vedere se Conte deciderà di prendere in considerazione questa proposta.