Fase 3, che cos’è e quando partirà

La Fase 3 del Covid-19 è ancora lontana e, dopo aver studiato le tempistiche della Fase 2, molte persone si chiedono quando si tornerà alla normalità. 

Coronavirus normalità
Covid 19 Italia mascherina quale la migliore e come indossarla FOTO Mladen Antonov per Getty Images

La fase 3 sarà il momento in cui usciremo definitivamente dall’emergenza del Coronavirus e si tornerà alla normalità sociale e lavorativa. Bisognerà attendere la valutazione degli esperti per capire quando inizierà la fase 3. Ma la sensazione è che la Fase 3 potrebbe iniziare durante l’estate 2020 o almeno per alcune categorie sociali. Per altre, la Fase 3 potrebbe iniziare addirittura nel 2021. Orizzonte Scuola ha provato a stilare un quadro della situazione post virus, mettendo sul tavolo la data del 21 settembre 2020 per una riapertura graduale delle scuole. Ma è un dato non certo, in quanto non è stato confermato dalla comunità scientifica e in Italia poi la calendarizzazione dell’apertura delle scuole spetta alle regioni. Non è escluso che anche l’entrata sarà graduale, con la scelta di gruppi misti o l’alternanza classe/casa per non creare assembramenti, almeno in una fase iniziale. Non esiste nemmeno una data per la ripresa del campionato di Serie A di calcio. Al momento, la ripresa degli allenamenti sarà fatta il 4 maggio e la ripresa del campionato a porte chiuse tra il 24 maggio e il 7 giugno 2020, terminando quindi in estate. Pe quanto riguarda i concerti saranno fatte delle modifiche. Sulla questione è intervenuto Tiziano Ferro a ‘Che tempo che fa’: “Noi abbiamo bisogno di sapere se si possono fare concerti, abbiamo bisogno di risposte, ad oggi tecnicamente non sappiamo nulla. Lo dobbiamo anche a chi lavora ai concerti per il palco, i tecnici, tutti quanti. Quindi io chiedo al governo delle risposte, ne abbiamo bisogno anche noi”.

LEGGI ANCHE -> Fase 2, date e nuove regole per bar e ristoranti

Fase 3: estate al mare

Virus rischi fare bagno al mare lago
(Getty Images)

Si parla di disinfettare periodicamente la sabbia, di aumentare la distanza tra gli ombrelloni (14-16 metri quadrati) e di zone con massimo 4 persone. Le aree gioco saranno chiuse e nei ristoranti sarà consigliato il distanziamento e potrebbe essere incentivato l’uso di posate monouso e mascherine.

LEGGI ANCHE -> Due fratelli stroncati dal virus | La cura sperimentale non ha funzionato

Virus rischi fare bagno al mare lago
(Getty Images)

Un’azienda di Modena starebbe pensando di posizionare dei box plexiglass tra gli ombrelloni in modo tale da mantenere inalterato il distanziamento fisico.