Fase 2, Arcuri: “15 minuti è il tempo minimo di rischio contagio”

Fase 2, il commissario straordinario per l’emergenza ha rilasciato alcune dichiarazioni in cui ha rivelato alcune interessanti informazioni in merito alla tempistica del contatto per il rischio contagio. 

L’Italia è pronta per la fase 2. Dopo un lungo periodo di lockdown, il presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte ha annunciato il nuovo testo che avvierà la fase 2 dell’emergenza a partire dal 4 maggio. Allentante alcune misure: indicate le attività che potranno ripartire e consentite le visite ai familiari e ai congiunti. Il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri ha parlato in conferenza stampa e ha fornito informazioni interessanti in merito alla applicazione Immuni e al rischio contagio.

LEGGI ANCHE –> La mappa regione per regione dell’epidemia: il bilancio al 28 aprile 

Rischio contagio, le parole di Domenico Arcuri

Domenico Arcuri
Domenico Arcuri (foto dal web)

La fase 2 dell’emergenza sarà insidiosa: con l’aumentare della gente in strada e l’apertura di aziende aumentano i rischi. La task force di Vittorio Colao sta lavorando da diverse settimane per l’App immuni in modo tale da tracciare i contatti ed evitare l’insorgere di focolai. Il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri ha parlato in conferenza stampa e ha spiegato alcune interessanti informazioni: “Il tempo minimo per essere a rischio contagio è di 15 minuti. La distanza di rischio è invece tra un metro e due metri, ma meglio ragionare sui due metri”. Arcuri ha anche spiegato che l’applicazione Immuni traccerà i contatti tramite la tecnologia bluetooth: per un’ottima funzionalità occorre tempestività tra la segnalazione e il tampone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Gli effetti del lockdown sull’inquinamento: il rapporto di Italy for climate 

Arcuri ha anche svelato che la app sarà attivata a maggio e ha spiegato che è stato definito il campione per il test sierologico individuando 150 mila cittadini divisi per categorie che verranno sottoposti a titolo gratuito.