L’incredibile trovata per tornare dalla famiglia

La storia di un indiano alla disperata ricerca di un lavoro pur di tornare dalla propria famiglia

Pandey quarantena
Camion merci (foto dal web)

Al giorno d’oggi le autorità competenti nel rispetto dell’osservanza del decreto hanno aumentato esponenzialmente l’impiego del proprio operato. I furbetti che si aggirano in italia sono stati il più delle volte oggetto di denuncia alle istituzioni con sanzioni amministrative piuttosto salate. Il boom delle violazioni dalla quarantena si è avuto lontano dai periodi scarni, dunque nelle festività più rappresentative che il Paese ha conosciuto durante la Pandemia. Un gesto che ha conosciuto fortunatamente la minima parte della persone che ha violato la quarantena.

Le autorità di vigilanza dunque hanno rafforzato i controlli sul territorio nel rispetto delle normative lanciate dal governo. Ma la loro rigidità non ha fatto ancora i conti con i casi studiati nel minimo dettaglio da alcuni trasgressori. Tra questi rientra la circostanza di un uomo indiano scappato dalla residenza domiciliare nel tentativo di raggiungere la famiglia.

LEGGI ANCHE —–> Fase 2, come potrebbe cambiare il trasporto pubblico: la bozza

India, il caso Pandey: tentava di sfuggire alla quarantena per andare dalla sua famiglia

Pandey quarantena
Camion merci – foto dal web

Prem Murti Pandey è un dipendente operaio dell’aeroporto di Mumbai. L’uomo stanco dell’isolamento domiciliare, ha deciso tutto d’un tratto di beffare la politica forzata del lockdown con un piano ben architettato. L’obiettivo del giovane Pandey era quello di raggiungere la sua famiglia a più di 1.500 chilometri di distanza dal suo domicilio. Pur di arrivare al compimento di un’impresa clamorosa si era spogliato dei suoi panni professionali, reinventandosi camionista di trasporto di merce ortofrutticola. La scelta della categoria era autorizzata dal governo indiano, ora mancava l’oggetto che avrebbe raggirato le autorità ai posti di blocco. La genialità di Pandey era arrivata al punto di comperare 28 tonnellate di cipolle pur di rientrare a Prayagraj, la sua città natìa. Dopo aver caricato il materiale sul camion merci, l’uomo ha iniziato il suo spostamento fino ad una meta tanto deisderata. Un viaggio interminabile a bordo della motrice che non ha conosciuto alcun pericolo di peripezia durante il lungo percorso.

LEGGI ANCHE —–> Coronavirus, nuovi esercizi commerciali ammessi

Pandey quarantena
polizia – FOTO viagginews

Quando il suo lungo viaggio era giunto quasi al termine, Pandey ha arrestato la sua corsa, scoperto dalla polizia stradale che gli ha presentato il conto salato e l’ha costretto alla quarantena.