Il Papa appoggia il Governo, si smarca dai vescovi e invita all’obbedienza

Il Papa appoggia il Governo e prende le distanze dalla posizione del Cei. I vescovi vogliono aprire le chiese ai fedeli ma per il Governo è ancora presto

covid-19-papa-francesco
Papa Francesco – Foto Instagram da https://www.instagram.com/p/B-HtXl3D2Gd/

Il 4 maggio aveva creato delle aspettative eccessive, nonostante sia stata in tutti i modi manifestata prudenza da parte dei rappresentanti istituzionali e dagli enti protagonisti nel difficile momento dell’emergenza. Tuttavia, ha destato scalpore la ferma posizione del Cei, l’organo che rappresenta i vescovi d’Italia. Costoro hanno manifestato con un comunicato il proprio disappunto verso il Governo per il rinvio della riaperture delle chiese ai fedeli. Una posizione netta e alquanto discutibile se si pensa che la Chiesa e portatrice della parola di Dio e che la vita, secondo la religione cristiana, è un dono del Signore. Oltretutto, la partecipazione alle liturgie vede, solitamente, la maggiore presenza di una fascia d’età che è più a rischio nei confronti del coronavirus.

Leggi anche > Matrimoni, cosa accadrà?

l Papa appoggia il Governo e prende le distanze dai vescovi

PAPA
PAPA (foto dal web)

Stamattina, nuovo colpo di scena nel mondo cristiano. Il Papa Bergoglio si smarca dalla posizione del Cei e indirettamente sostiene quella del Governo: “In questo tempo – ha affermato all’inizio della Messa a Santa Marta -, nel quale si incomincia ad avere disposizioni per uscire dalla quarantena, preghiamo il Signore perché dia al suo popolo, a tutti noi, la grazia della prudenza e della obbedienza alle disposizioni, perché la pandemia non torni”. Una bordata chiara e ben assestata da parte di Francesco ai signori vescovi che, stranamente, sono finiti su una prima pagina di un quotidiano generalista. La fede ha la sua indiscutibile valenza ed è un diritto dei credenti.

Leggi anche > Fase 2, i parrucchieri protestano

coronavirus-conte-messaggio-italia
Il messaggio di Conte all’Italia – Screenshot da video

Tuttavia, è anomalo che in piena emergenza sanitaria ed economica e con un mondo pieno di dubbi su cosa sarà il prossimo futuro, a nove colonne il “titolone” in prima sia per il disappunto dei vescovi.