Covid | c’è un odore terribile | quello che trovano è raccapricciante

Orripilante scoperta da ricondurre direttamente all’epidemia di Covid in corso. La cosa ha sconvolto un intero quartiere, sconcertata anche la polizia.

covid New York
Situazione da incubo a New York per via del Covid Foto dal web

Una scoperta orribile è avvenuta a New York all’interno di alcuni camion parcheggiati in strada. Si tratta di mezzi di proprietà di una impresa di pompe funebri che opera nel popoloso quartiere di Brooklyn.

LEGGI ANCHE –> La testimonianza: “Febbre a dicembre, ora mi hanno trovato gli anticorpi”

La Grande Mela è la città più colpita dal Covid in assoluto negli Stati Uniti. Che a loro volta sono diventati nel giro di un mese la nazione più flagellata dall’epidemia attualmente in corso. Contagiati e morti sono tantissimi, con in particolare più di 62mila vittime, praticamente tre volte in più dell’Italia. Nella giornata del 29 aprile la polizia ha dovuto svolgere un intervento urgente a causa di numerose segnalazioni provenienti dai cittadini e dai residenti che si trovavano nelle vicinante dell’impresa funebre. Dai camion infatti giungeva un tanfo orripilante.

LEGGI ANCHE –>Nuova soluzione: la trasfusione. “Risultati sorprendenti”

Covid, New York alle prese con centinaia di morti al giorno

Ed aprendoli, le forze dell’ordine hanno scoperto addirittura più di 100 cadaveri ammassati gli uni sugli altri. Va detto anche che i camion non avevano celle refrigeranti. E la cosa andava avanti da settimane. I due autocarri a cassone ribaltabile contenevano circa 50 corpi l’uno. Il titolare dell’agenzia si è giustificato dicendo di avere dovuto agire di necessità virtù, perché il congelatore dove solitamente ripone dei corpi da dover preparare per il funerale si era guastato. Per cui ha dovuto noleggiare due camion, sistemandoci dentro oltre un centinaio di salme. In attesa di poter procedere poi con la sepoltura o la cremazione.

LEGGI ANCHE –>Diciannovenne uccide il padre davanti alla madre e al fratello

Situazione estremamente difficile in città

Per ora non sarebbe arrivata alcuna accusa ufficiale a questa agenzia di pompe funebri. Chiamata però in causa per il disagio emerso e per non avere saputo controllare lo sgradevole tanfo. La situazione Covid resta difficilissima a New York. Si apprende che per fortuna poi, il titolare ha reperito un camion più grande e dotato di congelatori, all’interno del quale ha spostato tutti i cari estinti.

Sempre il titolare si è giustificato dicendo che aspettava appositi addetti che avrebbero dovuto condurre i cadaveri al forno crematorio. “Ma nessuno si è presentato”. Anche gli agenti di polizia sono rimasti sgomenti.