Sospensione mutui, la novità da una nota del ministero

Mutui, la novità: aumentata la soglia per la sospensione. Potranno essere sospese le rate dei mutui per la prima casa con un importo fino a 400 mila euro

Mutuo Green
Mutuo 

Mutui, la novità: aumentata la soglia per la sospensione. Potranno essere sospese le rate dei mutui per la prima casa con un importo fino a 400 mila euro al cospetto del tetto di 250 mila previsto fino a ieri. La comunicazione arriva tramite una nota del ministero dell’economia guidato da Gualtieri. In questo modo sarà possibile aumentare la platea dei beneficiari della sospensione, provvedimento previsto per dare un ulteriore strumento economico ai cittadini in questo momento difficile per l’economia. Il ministero ha comunicato anche la presenza di un nuovo modulo necessario per attivare la domanda di sospensione del mutuo sulla prima casa. Cambia il tetto e anche il modulo, queste le novità.

Leggi anche > Protesta dei rider

Mutui la novità e i destinatari

mutui sospesi
Case e soldi (foto Pixabay)

I destinataria della novità sono coloro che rientrano in determinate categorie. Ecco nello specifico i casi secondo la nota: 1) Aver perso il lavoro, sia come cessazione del rapporto subordinato a tempo indeterminato e determinato, parasubordinato, di rappresentanza commerciale o di agenzia. Rientrano anche quelli che sono stati sospesi dal lavoro o che hanno una riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno un mese.
2) Nel caso dei lavoratori autonomi e dei liberi professionisti, essere in grado di certificare, con autocertificazione e responsabilità penale in caso di falsa dichiarazione, una riduzione del fatturato del 33% dal 21 febbraio 2020 alla data della domanda o comunque rispetto all’ultimo trimestre del 2019. Ovviamente, per la conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività in attuazione delle disposizioni adottate per l’emergenza coronavirus.

Leggi anche > Partite Iva, arriva il rimborso

BONUS
Soldi in banca (foto Pixabay)

3) In caso di morte o di un grave handicap o di invalidità civile non inferiore all’80%.
Rispettati questi requisiti, si può accedere alla facilitazione per i mutui per l’acquisto di una prima casa di importo non superiore a 250 mila euro (ora 400 mila). Il mutuo, però, deve essere in ammortamento da almeno un anno al momento della presentazione della domanda.