Fase 2, le linee guida di Arcuri per la ripresa

Il Dirigente di Invitalia Domenico Arcuri detta le linee guida per una ripresa più responsabile

Arcuri ripresa
Domenico Arcuri (foto dal web)

A due giorni dall’inizio della Fase 2, Domenico Arcuri, Dirigente di Invitalia, espirme considerazioni per la ripresa nel punto stampa della Protezione Civile. La principale caratteristica da lunedì in poi che contraddistinguerà gli italiani sarà il senso di responsabilità. “Ora inizierà il momento più difficile della partita” – chiosa Arcuri, che invita gli italiani a gestire nella miglior maniera possibile la libertà guadagnata. Tra due giorni dunque si chiederà un atteggiamento più maturo durante l’interazione con l’ambiente esterno.

La disponibilità delle mascherine resa in questi giorni presso le abitazioni, sarà estesa all’interno di farmacie e supermercati a prezzi vantaggiosi, in modo che tutti possano ambirne all’accesso. Ogni dispositivo medico di protezione della via orale principale avrà un costo di 0,50 euro. Dalla metà del mese la quantità di merce sanitaria moltiplicherà la sua produzione nell’interesse di ogni cittadino italiano. Riapriranno anche le attività commerciali che tra due giorni saranno i sorvegliati speciali di questo secondo round.

LEGGI ANCHE —–> Fase 2, le Regioni possono riaprire in ordine sparso

La disponibilità dei test sierologici

Arcuri ripresa
Domenico Arcuri (foto dal web)

Da lunedì 4 Maggio la disponibilità delle mascherine verrà estesa in gran parte d’Italia con una raccomandazione al governo: rafforzare l’aspetto sanzionatorio. Questo è l’invito di Arcuri al fine di evitare speculazioni sul prezzo dei dispositivi sanitari come già accaduto nel recente passato.

La seconda raccomandazione nel punto discorsivo della Protezione Civile è cercare di evitare i contagi. Mantenere dunque il distanziamento sociale con l’obbligo di indossare la mascherina. “Ricordiamoci che il virus si diffonde solo tramite contagio” – continua Arcuri che si augura di non dover ricorrere alla conta impressionante dei contagi che hanno caratterizzato tutto il mese di Marzo.

Inoltre tra due giorni all’interno di molti laboratori di produzione arriveranno i fatidici test sierologici. Inizierà dunque l’indagine su un campione rappresentativo di 150.000 italiani scelti dai principali Enti Statistici nazionali. L’acquisto di oltre 5 milioni di tamponi si andrà ad aggiungere ai 4 milioni già disposti.

LEGGI ANCHE —–> Triboo, parte la vendita dei test sierologici per tutti

Arcuri ripresa
Test in laboratorio (foto dal web)

I risultati saranno considerati in forma anonima, nel pieno rispetto e tutela della privacy