Autocertificazione, le novità. Congiunti e seconde case

Il Governo deve fare chiarezza su alcuni aspetti della fase 2. In particolare sulle novità dell’autocertificazione. Cosa si intende per congiunti

autocertificazione
Situazione Coronavirus Italia autocertificazione nuova dal Ministero FOTO Marco Di Lauro Getty Images

La fase 2 è sempre più vicina, ma il governo deve dare ancora qualche informazione. Oggi infatti, Palazzo Chigi dovrebbe pubblicare sul sito del governo le risposte sui dubbi del Dpcm. Poi arriverà la circolare del Viminale. L’ufficio legislativo di palazzo Chigi potrebbe fare alcune correzioni al testo prima della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale oppure pubblicare Faq, risposte a domande frequenti sul sito del governo. Soltanto dopo il ministero dell’Interno invierà a prefetti e questori la circolare per l’effettuazione dei controlli sul rispetto delle nuove norme. E dunque sarà necessario fornire chiarimenti affinché i cittadini abbiano le giuste indicazione e non rischino la multa.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO DELL’AUTOCERTIFICAZIONE>>>Fase 2: Come scaricare il modulo per l’autocertificazione

Autocertificazione: cosa dobbiamo sapere

autocertificazione
Autocertificazione del Ministero degli Interni (foto dal web)

Il nuovo decreto ha aggiunto un motivo di uscita in più rispetto a quello precedente: la visita ai congiunti. Ma chi sono questi? Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dichiarato che tra i congiunti sono compresi gli “affetti stabili”. Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri ha detto che tra i congiunti ci sono anche gli amici. Dunque nel testo o nelle Faq si dovrà inserire la lista dei congiunti ai quali si può fare visita. Per motivi di privacy non dovrà essere indicata nel modulo la loro identità. Nel decreto gli spostamenti sono consentiti all’interno della Regione. Dovrà essere chiarito se le visite ai congiunti che vivono fuori dal proprio Comune di residenza devono svolgersi in giornata o se invece si può rimanere più di un giorno. Sono consentiti gli spostamenti all’ interno della propria Regione e il ritorno presso il domicilio. Si dovrà dunque chiarire se rimane il divieto di trasferirsi presso le seconde case. 

PER COMPILARE MODULO CLICCA QUI>>>Fase 2. Le novità dell’autocertificazione, nessun nuovo modulo

Autocertificazione
donna con mascherina (Labussola.it)

Il Viminale consiglia di non stampare un nuovo modulo e consentire ai cittadini di utilizzare il vecchio modulo per l’autocertificazione. Palazzo Chigi dovrà confermare che le correzioni sul vecchio modulo sono valide.