Carlo Verdone: “I drive-in sono una fesseria” | “Fase 2, ho una paura”

Sulle frequenze di ‘Rai Radio Uno‘ nel corso della trasmissione Un Giorno da Pecora, l’attore e regista Carlo Verdone parla del drive-in e della Fase 2 dell’emergenza virus

Carlo Verdone drive-in Fase 2
(Getty Images)

Il famoso attore e regista Carlo Verdone non sembra essere molto d’accordo con l’idea drive-in come alternativa al cinema ai tempi dell’emergenza Covid-19. “Drive-in estivo? E’ una visione romantica che va bene per il cinema d’estate, con una retrospettiva su Totò o Alberto Sordi ad esempio, ma lì finisce“, sostiene.

Un’ipotesi che non lo convince in quanto spiega. “Era una cosa degli anni Sessanta, infatti a Roma ce ne era uno solo – sottolinea -. Il drive-in può esser una soluzione per due luoghi, dove fai rassegne estive, ma non può sostituire il cinema, sto a casa in poltrona altrimenti, è più comodo. Devo prendere la macchina per andare a vedere il film e guardarlo in auto?“.

Una bocciatura totale da parte dell’artista che non sembra avere alcun ripensamento. “No, è una fesseria. Capisco quando in America c’erano le decappottabili, ma ora…“.

LEGGI ANCHE —> Kate Middleton, i segreti per essere sempre al top ed evitare l’imbarazzo

Carlo Verdone: “Fase 2, basta qualche fesso che fa assembramenti e si ricomincia daccapo”

Carlo Verdone drive-in Fase 2
(Getty Images)

Mentre sul suo film che si è rivisto in questo periodo di emergenza Covid-19. “Mi sono rivisto C’era un cinese in coma, e devo dire che era un gran bel film, mi sono piaciuto – spiega -. E’ stato il più faticoso della mia carriera e venne anche un po’ snobbato dal pubblico. Oggi invece è molto apprezzato“. Sulla sua nuova pellicola Si vive una volta sola, la cui uscita era prevista per la fine di febbraio ed invece rimandata per via dell’epidemia di Covid-19. “Lo vedrete in autunno, in un modo o nell’altro lo vedrete, il film è pronto“.

Quindi sulla Fase 2 che inizierà lunedì 4 maggio. “Sono contento ma ho paura che esca troppa gente – sottolinea –. Bisogna esser molto molto cauti, è un periodo complicato, basta qualche fesso che fa assembramenti e si ricomincia daccapo“.

LEGGI ANCHE —> Ludovica Pagani, la scollatura è da paura – FOTO

Carlo Verdone drive-in Fase 2
(Getty Images)

Infine sulle immagini di Roma deserta, completamente vuota, che si sono viste in queste settimane. “Quelle sono immagini malate, di una città malata. La città vuota è bellissima a ferragosto, non alle tre del pomeriggio: io voglio vedere l’apparato umano“.