Palazzo Chigi chiarisce chi si potrà incontrare da lunedì

Il senso della lista pubblicata sul sito di Palazzo Chigi è sempre quello di fare visite di necessità e resta non chiaro però il concetto di persone legate “da una solida relazione affettiva”.

Conte
CREMONA, ITALY – APRIL 28: Italian prime minister Giuseppe Conte makes a statement to the journalists on April 28, 2020 in Cremona, Italy. Italy will remain on lockdown to stem the transmission of the Coronavirus (Covid-19), slowly easing restrictions. (Photo by Marco Mantovani/Getty Images

Palazzo Chigi non chiarisce chi sono le persone “legate da un solido legame affettivo” che si potranno incontrare da lunedì. Di sicuro i familiari ma anche fidanzati, compagni e conviventi. Di seguito, la lista pubblicata sul sito del governo: I coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo, nonché i parenti fino al sesto grado e gli affini fino al quarto grado.
Nelle risposte alle domande frequenti Palazzo Chigi dà l’indicazione del senso di queste visite che sarà possibile fare: sempre limitate al massimo, non un avanti e indietro tra case di familiari, parenti e affini ma incontri dettati da necessità.

Palazzo Chigi: “Durante gli incontri bisogna rispettare il divieto di assembramento”

Conte
(foto profilo facebook)

Palazzo Chigi scrive: “Sono consentiti gli spostamenti per incontrare esclusivamente i propri congiunti, che devono considerarsi tra gli spostamenti giustificati per necessità. In occasione di questi incontri devono essere rispettati: il divieto di assembramento, il distanziamento di almeno un metro e l’obbligo di usare le mascherine”. Quindi sicuramente i familiari consanguinei: nonni, genitori, figli, nipoti, fratelli, sorelle, zie e cugini e anche i familiari acquisiti da parte del coniuge ma, come già detto, anche i fidanzati.

LEGGI ANCHE -> Salvini: Basta autocertificazioni: il governo dia solo le mascherine

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale , seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Palazzo Chigi (GettyImages)
Palazzo Chigi (GettyImages)

Data la sentenza della Cassazione che riconosce i fidanzati come persone legate “da un solido e duraturo legame affettivo”, l’interpretazione che se ne ricava sembra essere estesa anche a fidanzati, compagni e coppie di fatto.