Fase 2, le novità sui viaggi in treno: il piano predisposto da Trenitalia

Con l’avvio della Fase 2, la società Trenitalia ha predisposto un piano in modo da evitare assembramenti e garantire la sicurezza dei passeggeri e del personale.

Treno
(Getty Images)

L’Italia riparte gradualmente con l’avvio della Fase 2 che scatterà domani, lunedì 4 maggio. Con il nuovo decreto Governativo, oltre alla riapertura di determinate attività lavorative, saranno consentiti più spostamenti rispetto alla prima fase, sempre per comprovate necessità. Si potrà rientrare al proprio domicilio, si potrà andare a trovare i familiari e spostarsi tra le regioni ed i comuni per necessità lavorative o di salute. Per questa ragione la società di trasporti Trenitalia ha predisposto un piano per la Fase 2 in modo da garantire i viaggi in completa sicurezza per i passeggeri e per il personale a bordo. Tra le misure che verranno adottate vi sarà l’obbligo della mascherina, i posti dimezzati che garantiscano le distanze e gli igienizzanti a bordo.

Leggi anche —> Come e quando si tornerà a scuola: parla il Ministro Lucia Azzolina

Trenitalia, nuove regole per la fase 2: mascherine obbligatorie, posti a distanza e gel igienizzanti sui vagoni

Controlli Polizia stazione
(Getty Images)

Sono diverse le misure di sicurezza che verranno adottate da Trenitalia durante la Fase 2 dell’emergenza che scatterà domani. La società di trasporti, come riporta la redazione di Leggo, lanciando l’hastag #RiparTIAMOItalia ha stilato un piano in modo che venga garantita la sicurezza dei passeggeri, pendolari e non, e del personale impegnato durante i viaggi. Nel dettaglio, la società ha stabilito il dimezzamento dei posti sui vagoni per garantire il distanziamento interpersonale dei passeggeri che avranno dei posti assegnati a “scacchiera”. Inoltre, riporta Leggo, nel caso in cui sul treno vi fosse un paziente risultato successivamente positivo al virus, il viaggiatore verrà avvisato: il tutto nel rispetto della privacy. Per le Frecce, su cui il biglietto sarà elettronico nominale, e gli Intercity la prenotazione sarà obbligatoria.

Per quanto riguarda i treni regionali, riferisce Leggo, il biglietto sarà nominativo, ma non vi sarà la prenotazione del posto, i quali rimarranno comunque a “scacchiera” attraverso delle indicazioni fornite ai viaggiatori. Nelle stazioni verranno predisposti dei percorsi a senso unico dividendo i passeggeri in entrata ed uscita così da evitare assembramenti e garantire i controlli. Infine sarà obbligatorio l’uso della mascherina e raccomandato quello dei guanti monouso, mentre saranno presenti dispenser con gel igienizzanti a bordo dei treni e nelle stazioni.

Leggi anche —> Fase 2, la lista dei motivi per cui sarà consentito uscire dal 4 maggio

L’obiettivo del Gruppo FS è quello di continuare a garantire il distanziamento e la sicurezza dei propri passeggeri come già fatto durante la prima fase dell’emergenza Covid-19.