Il ministro Spadafora: “Ripresa del campionato? Per ora non se ne parla proprio”

Con un post su Facebook, il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha allontanato la ripresa del campionato di Serie A, fermo per via dell’emergenza coronavirus.

Covid-19 Serie A Spadafora
Il ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora (Getty Images)

Scattata la Fase 2 dell’emergenza, tra gli interrogativi ancora rimasti senza risposta vi è quello in merito alla ripresa del campionato di Serie A. Non c’è, dunque, ancora una data per tornare in campo, ma un primo allentamento delle misure per gli sportivi professionisti è arrivato con l’apertura agli allenamenti individuali. Gli atleti potranno riprendere l’attività fisica individualmente nei centri sportivi già da oggi in attesa di un protocollo dettagliato che verrà emanato nelle prossime ore. Sull’argomento è tornato il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora con un post sulla propria pagina Facebook.

Leggi anche —> Fase 2, il virologo Burioni: “Pronti per la Fase 2? Non sono certo”

Fase 2, il ministro Spadafora allontana la ripresa del campionato di Serie A: “Per ora non se ne parla proprio”

Serie A
(Getty Images)

Leggo cose strane in giro ma nulla è cambiato rispetto a quanto ho sempre detto sul Calcio. Gli allenamenti delle squadre non riprenderanno prima del 18 maggio e della ripresa del Campionato per ora non se ne parla proprio“. Così il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora con un post sulla propria pagina Facebook ha allontanato la possibilità di una ripresa del campionato di Serie A in questi giorni e di un ritorno agli allenamenti di squadra prima del 18 maggio. Non è ancora stata fissata, dunque, una data per riprendere il campionato ormai fermo da quasi due mesi. “Ora scusate – ha concluso il Ministro- ma torno ad occuparmi di tutti gli altri sport e dei centri sportivi (palestre, centri danza, piscine, ecc) che devono riaprire al più presto”.

Da oggi, con l’inizio della Fase 2, intanto potranno riprendere gli allenamenti individuali per le società non solo calcistiche. A confermarlo è una circolare inviata nella giornata di ieri dal Viminale ai prefetti. L’attività fisica, come indicato nel documento, è consentita in aree pubbliche o private, ma sempre nel rispetto delle norme di sicurezza evitando ogni tipo di assembramento. In queste ore è atteso un protocollo dettagliato del ministro dello Sport in seguito ad un parere richiesto da quest’ultimo al Comitato tecnico scientifico per dare l’ok definitivo agli allenamenti individuali.

Leggi anche —> La Fase 2 nelle diverse città italiane: come si stanno comportando i cittadini

Leggi anche —> Consigli per evitare il contagio: quali sono i comportamenti da adottare in fase 2

Leggo cose strane in giro ma nulla è cambiato rispetto a quanto ho sempre detto sul Calcio: gli allenamenti delle…

Gepostet von Vincenzo Spadafora am Sonntag, 3. Mai 2020

I primi a tornare in campo, come riporta la redazione di Sky Tg24, saranno i giocatori del Sassuolo che riprenderanno stamane, lunedì 4 maggio, gli allenamenti individuali presso il Mapei Center.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.