Antonio Logli oggi | cosa fa in carcere il marito di Roberta Ragusa

Condannato per l’omicidio di sua moglie Roberta Ragusa e per averne occultato il corpo, Antonio Logli oggi ha anche un nuovo lavoro in carcere.

Antonio Logli oggi
La situazione di Antonio Logli oggi in carcere Foto dal web

Sono trascorsi diversi anni dall’emergere del caso di Roberta Ragusa, del quale il marito Antonio Logli è ritenuto l’assassino. L’uomo era stato condannato in via definitiva a 20 anni di carcere negli scorsi mesi per omicidio volontario ed occultamento di cadavere di quella che era sua moglie.

LEGGI ANCHE –> Rina Fort, la donna ribattezzata la Belva di via San Gregorio: storia di una strage

La donna sparì nel gennaio del 2012 e da allora non si è mai più saputo niente di lei. Nel frattempo la posizione del coniuge si è fatta sempre più complicata, fino a raggiungere il grado definitivo di giudizio che gli è costato il carcere. Da par suo Antonio Logli ancora oggi si proclama innocente. Attualmente l’uomo è detenuto nel carcere di Massa e sta lavorando assieme al suo nuovo avvocato per cercare di ottenere una revisione del processo. A questo scopo il legale sarebbe impegnato in una raccolta di elementi sufficienti per poter centrare l’obiettivo, come rivelato dal settimanale ‘Giallo’.

LEGGI ANCHE –> Ylenia Carrisi | il messaggio del fratello Yari ad anni di distanza | FOTO

Antonio Logli oggi, il suo nuovo lavoro in carcere

Invece Logli si è rivolto alla trasmissione ‘Quarto Grado’, in onda da tempo su Rete 4 e che ha trattato il caso di sua moglie in svariate occasioni. Lui si è detto deluso da come si è chiusa questa storia per la giustizia, con una sentenza a lui sfavorevole. Nel frattempo lo stesso Antonio Logli oggi ha trovato un impiego proprio presso il carcere di Massa, nell’ottica di quella che sarà la sua futura nuova introduzione nella società.

LEGGI ANCHE –> Omicidio Elisa Claps: il caso della ragazza uccisa e sepolta in una chiesa

L’avvocato che lo assiste fa sapere che è impiegato presso il lanificio della struttura detentiva. Prima che accadesse la vicenda legata alla moglie, era titolare di una scuola guida in provincia di Pisa.