Fase 2, Ricciardi lancia le regole comportamentali da seguire

Il rappresentante italiano nel Comitato esecutivo dell’Oms spiega che anche nel corso della fase 2 il distanziamento sociale è indispensabile: “La distanza di un metro con la mascherina è abbastanza sicura”

Walter Ricciardi
Il professor Walter Ricciardi durante la trasmissione Agorà (screenshot)

“Ora la convivenza con il virus deve essere fondata su cinque pilastri che indirizzeranno le fasi”. È così che Walter Ricciardi, rappresentante italiano nel Comitato esecutivo dell’Organizzazione mondiale della sanità e consigliere del ministro della Salute, ha spiegato quelle che saranno le regole basilari che ci accompagneranno nel corso della fase 2. Regole di sicurezza ovviamente che non potranno essere ignorate e per le quali si chiede massimo rigore ai cittadini.

Tra i primi pilastri del tempo che verrà quello del rispetto delle misure “non mediche, ovvero comportamentali”. Lo ha spiegato Ricciardi durante un’audizione informale alla Commissione Igiene e Sanità del Senato. Tra queste misure non mediche il distanziamento da perseguire, dice lo studioso, “in maniera costante”.

E nel distanziamento sociale Ricciardi spiega che la distanza di 180 centimetri dà una certezza quasi assoluta di protezione.

Quella convenzionale di 1 metro “è abbastanza sicura se le persone indossano le mascherine, con una permanenza di non oltre 15 minuti anche in ambienti chiusi”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Fase 2, Ricciardi: “Se i contagi salgono tra due settimane richiudiamo tutto”

fase 2
Ragazza con mascherina blu (foto Pixabay)

Il rappresentante italiano nel Comitato esecutivo dell’Organizzazione mondiale della Salute, Walter Ricciardi, in questi giorni di inizio della fase 2 non si è negato dal mandare messaggi di avvertimento alla popolazione.

“Se i contagi salgono tra due settimane richiudiamo tutto” il monito dell’esperto all’indomani dell’inizio della fase 2.

LEGGI ANCHE -> Fase 2, riapertura anticipata di negozi di biciclette, barche e toelettature

In un’intervista a Repubblica il consigliere del ministro Speranza ha puntato il focus sull’importanza del rigore, della sicurezza e della cautela invitando a non abbassare la guardia, restando ancora a casa perché la lotta contro il coronavirus è tutt’altro che conclusa.

LEGGI ANCHE -> Uno studio cinese rivela: l’Italia fuori dall’epidemia ad agosto

CORONAVIRUS
Americani con le mascherine (getty images)

“Già da qualche giorno si vedono tante persone in giro – ha tuonato Ricciardi – Le situazioni che abbassano il distanziamento fisico mettono a rischio la salute di tutti. Ma voglio ricordare che come si è aperto si può anche richiudere. Le chiusure – ha concluso – se le cose vanno male avvengono automaticamente”.