Fase 2 vacanze | Conte è fiducioso | “Riusciremo ad andare al mare”

In estate, nel pieno della Fase 2 vacanze e visite turistiche ci saranno oppure dovremo rassegnarci a restare a casa? Parla ufficialmente il premier Conte.

Fase 2 vacanze
Situazione Fase 2 vacanze Conte ottimista Foto dal web

In molti sperano che nel corso di quella che sarà la lunga Fase 2 vacanze e villeggiature in località di mare ma anche di montagna possano avere luogo. Anche se con le dovute ed irrinunciabili misure di sicurezza. Che si renderanno necessarie per contenere la diffusione dell’epidemia.

LEGGI ANCHE –> Serie A, 50mila lavoratori a rischio in caso di stop

Infatti il virus c’è ancora e non è ancora sconfitto. Nel corso di una intervista concessa a ‘Il Fato Quotidiano’, il primo ministro Giuseppe Conte invita per gli italiani all’ottimismo. Lui per primo ritiene che saranno possibile nella Fase 2 vacanze e settimane di visita alle principali località turistiche del nostro Paese. “Il Governo sta lavorando assieme a Comuni e Province su altri aspetti, ad esempio sul miglioramento e sul potenziamento dell’edilizia scolastica. Abbiamo diverso tempo, complice la chiusura forzata delle scuole fino a settembre. Ma siamo al lavoro anche per mettere a punto un piano per l’estate. In particolar modo per garantire ai bambini dei giorni di spensieratezza, il tutto prediligendo prima di tutto la loro sicurezza. Non parlo seguendo le sensazioni o l’onda emotiva, lo faccio soltanto basandomi sui fatti”.

LEGGI ANCHE –> Covid-19, Israele isola un anticorpo: si avvicina la nuova terapia

Fase 2 vacanze, Conte sicuro: “Al mare ed in montagna alla fine ci andremo”

Finora il piano studiato per contenere l’epidemia sembra abbia funzionato. “È così, i numeri sono in calo e tendono ad un miglioramento di giorno in giorno. nel frattempo circa 4,5 di persone hanno potuto riprendere il loro lavoro tra uffici e fabbriche. E diverse altre attività hanno ripreso o riprenderanno le loro occupazioni”. Il premier esprime soddisfazione pure per l’organizzazione raggiunta in materia di ordine sui mezzi pubblici. Gli italiani stanno mostrando grande senso della responsabilità e rispetto delle regole. “Questo mi lascia ben sperare per il futuro già nell’immediato e per il controllo della curva epidemiologica. Fare previsioni è un azzardo, anche gli scienziati hanno difficoltà in questo. Ma noi abbiamo imparato a gestire il virus. Al mare o in montagna ci andremo”, conclude Conte.

LEGGI ANCHE –> Ansia e stress: consigli per ritrovare il buon umore post stretta

“Con maggiore attenzione rispetto ad una situazione di normalità. Ed aiuteremo anche il nostro turismo, che ha bisogno di risollevarsi”. L’aspetto buono di tutto ciò, per il premier, è che gli italiani trascorreranno le loro vacanze in Italia, dove invece mancherà l’importante afflusso di visitatori dall’estero.