Decreto maggio, conferme e novità nel provvedimento | Cosa cambia

Decreto maggio, cosa cambia: conferme ed importanti novità potrebbero essere contenute nel provvedimento che è allo studio del Governo

Decreto maggio provvedimento cosa cambia
(Getty Images)

Nel decreto maggio sarebbero previsti misure per la liquidità delle imprese. In particolare attesi contributi a fondo perduto e interventi per la ricapitalizzazione. Stando ad alcune indiscrezioni, i contributi a fondo perduto sarebbero indirizzati a imprese, artigiani e commercianti che abbiano fatturato fino a un massimo 5 milioni di euro. Inoltre per quanto riguarda le medie imprese, vale a dire con un fatturato da 5 a 50 milioni, sarebbero previste agevolazioni fiscali al fine potenziare la capitalizzazione. Per le grandi imprese invece, potrebbero esserci interventi diretti nel capitale da parte dello Stato, anche se è probabile che siano per un tempo limitato.

Per quel che concerne il fronte degli indennizzi per gli autonomi, sarebbe sicura la previsione di di proroghe del bonus di 600 euro per aprile e maggio. Sarebbe anche certo che la disposizione sarà ampliata. Si ipotizza un indennizzo innalzato a 800 euro per lo stesso pubblico di beneficiari ovvero di una differente rimodulazione per aprile e maggio. Quest’ultima ipotesi pare essere la più probabile, con una specie di proroga per aprile dell’indennizzo. Per maggio invece si parla di una revisione del meccanismo, innalzando l’indennizzo a 800 o 1.000 euro, con l’introduzione di paletti per quel che riguarda la perdita di fatturato causata dall’emergenza Covid-19.

LEGGI ANCHE —> Bonus 600, c’è chi dovrà restituirlo: cosa si rischia

Decreto maggio, le possibili misure contenute nel provvedimento

Decreto maggio provvedimento cosa cambia
(Getty Images)

Passando invece ai lavoratori dipendenti, sicura la proroga della cassa integrazione con causale Covid-19. Un provvedimento tutt’ora previsto dal decreto Cura Italia per 9 settimane. C’è invece discussione per il dato delle settimane ulteriori da riconoscere, vista anche la proroga della NASpI, il sussidio di disoccupazione per i lavoratori dipendenti.

Possibili anche misure innovative, ad esempio la riduzione di orario con per lo stesso stipendio, trasformando le ore in meno dedicandole ad attività di formazione. Sarebbero attese le proroghe per le diverse misure di conciliazione lavoro famiglia. Ad esempio congedi per i genitori con figli a casa invece che scuola e bonus baby sitter, che potrebbe beneficiare di un potenziamento. I licenziamenti continueranno a essere bloccati per ulteriori 3 tre mesi fino a metà agosto). Discussioni su badanti e colf.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale , seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

LEGGI ANCHE —> Coronavirus, la Fase 2 va protetta, il segreto

Decreto maggio provvedimento cosa cambia
(Getty Images)

Allo studio o un accesso alla cassa integrazione ovvero un meccanismo di indennizzi sulla scia di quanto già previsto per gli autonomi.