Il lavoro in smart working: spunta una data per il rientro in ufficio

Il lavoro da casa in smart working è il leitmotiv per milioni di impiegati. Spunta una data provvisoria per il rientro in ufficio

lavoro ufficio
Ufficio (foto Pixabay)

Il vantaggio di lavorare da casa permette a milioni di impiegati di ufficio di sopperire le difficoltà di oggi di svolgere la propria mansione quando si è sul posto. Le norme del distanziamento sociale sono rimaste invariate anche nell’inizio della fase 2. Dunque per coloro che non possono assicurare il lavoro d’ufficio, vengono riconosciute alcune agevolazioni. Il lavoro in smart working ad esempio è il metodo più efficace e produttivo ma non senza rischi.

Se l’opportunità di interazione con le persone attraverso il mondo digitale elimina lo stress psico-fisico, di contro le attività da remoto nascondono insidie spesso sottovalutate. I dati trasmessi su internet tramite e-mail, le informazioni sui blog o le operazioni sui fogli di calcolo sono spesso vittime di hacker tecnologici.

I pericoli più comuni affiorano senza l’utilizzo di precauzioni digitali  che tutelano una connessione domestica o un hotspot pubblico. Per questa ragione le Aziende si stanno impegnando a fornire ai loro dipendenti pubblici alcune misure di sicurezza per garantire la massima tutela. Tra queste l’installazione di un efficiente antivirus, l’utilizzo di programmi remoti affidabili e un canale di connessione di rete virtuale che permette di lavorare senza pensieri.

LEGGI ANCHE —–> Smart working: 5 consigli per lavorare da casa serenamente

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

L’annuncio del NYT sulla ripresa delle attività lavorative d’ufficio

lavoro ufficio
Lavoro e soldi_pixabay

I lavoratori d’ufficio svolgono la propria mansione da casa grazie all’utilizzo dello smart working. Una politica professionale molto comoda ed efficiente che è in vigore dall’inizio della Pandemia. L’emergenza coronavirus che ha gettato nello sconforto diversi settori del terziario ha già la soluzione per i professionisti già lanciati e agevolati.

I dipendenti d’ufficio dunque secondo le indiscrezioni del New York Times potranno tornare a frequentare i loro posti di lavoro a partire dall’8 Settembre.

Non per tutti però, lo smart working è la soluzione per eccellenza. Ci sono circostanze per alcuni impiegati in cui non si riesce a trarre nessun vantaggio per le complicanze che presenta. Per questa ragione determinati professionisti fanno pressione su un possibile rientro anticipato in ufficio.

LEGGI ANCHE —–> Smart working di coppia, come resistere alla quarantena

lavoro ufficio
Lavoro da remoto (foto Pixabay)

Tutto ciò nella speranza  che non cambino le regole perchè ad oggi non è ancora possibile trovare il modo neanche di aprire parzialmente gli uffici prima della data stabilita.