Serie A, un calciatore contro la ripresa: “Abbiamo paura”

Serie A, da uno dei calciatori si leva una voce contro la ripartenza del campionato: l’appello al mondo del calcio, presa di posizione netta

Serie A Var calcio e coronavirus Spadafora
Stadio San Siro (foto dal web) 

Il mondo del calcio prova a ripartire, per ritornare ad una parziale normalità. Si attendono decisioni ufficiali da parte del Governo e della nostra Federcalcio, mentre altrove, in Germania, le squadre torneranno in campo già il 15 maggio. La ripartenza della Bundesliga è un buon segnale in vista di un completamento della stagione agonistica, ma all’interno del nostro campionato il fronte non è compatto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, l’annuncio del premier Conte sulla ripresa

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, 50mila lavoratori a rischio in caso di stop

Serie A Gastaldello
Daniele Gastaldello (Getty Images)

Daniele Gastaldello, giocatore e capitano del Brescia, in una intervista a ‘Repubblica’ ha esternato le sue sensazioni negative relativamente ad un ritorno in campo. La squadra lombarda avverte sicuramente il peso del tributo di morti pagato al coronavirus dalla città e dalla provincia e il calciatore non usa mezzi termini: “Se mi chiedono di tornare a giocare, io dico di no. Non ci sono i presupposti, non ci sentiamo sicuri. Concentrare dodici partite in un mese e mezzo è rischioso per la nostra incolumità. Tornare a giocare con il rischio di farci male, non vale la pena”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, il nuovo piano per la ripresa: si gioca tutti i giorni!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, il ministro Spadafora fa retromarcia

Serie A Cellino
Massimo Cellino, presidente del Brescia (Getty Images) 

Ma Gastaldello va oltre: “Non c’è ancora un protocollo e siamo tutti esposti. Giocatori, magazzinieri, staff, siamo tutti inevitabilmente a contatto. E un ritiro per due mesi non è pensabile. Siamo esseri umani prima che giocatori e abbiamo delle famiglie”. Una posizione che chiarisce il sentimento della squadra bresciana, con il presidente Cellino che si era già opposto alla ripartenza.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.