Covid-19, apprensione al Sud: scoppia focolaio inaspettato

Covid-19, l’Italia continua ad affrontare l’emergenza. Nonostante il trend in discesa, preoccupa un focolaio ‘scoppiato’ al Sud. 

RISCHIO tubercolosi
ospedale ( getty images)

L’Italia continua la lotta contro il Covid-19. Secondo l’ultimo bollettino della protezione civile, con le 243 vittime di oggi il numero totale di morti ha superato la soglia dei 30mila. I nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore sono 1.327. Il nord del Paese continua ad essere più colpito rispetto al Sud. Nella giornata odierna, tuttavia, un dato in arrivo dal Molise desta una grande preoccupazione. Boom di contagi a Campobasso: sono risultate positive al test 21 Rom di una comunità. Ieri, dopo la scoperta della positività di una donna della comunità, è immediatamente iniziata l’indagine e sono stati effettuati altri tamponi. La prima donna Rom risultata positiva è attualmente ricoverata al Cardarelli di Campobasso mentre gli altri 21 positivi sono tutti paucisintomatici. Il contagio sarebbe partito dopo alcuni saluti scambiati ad un funerale tenuto il 30 aprile scorso. Stando agli ultimi aggiornamenti, si cerca una struttura alberghiera per ospitarli.

LEGGI ANCHE –> Covid-19, il virologo Silvestri elogia il Sud Italia: “I motivi per cui il temuto tsunami non è mai arrivato”

Covid-19, boom contagi nella comunità Rom: le parole del sindaco

Coronavirus
(Getty Images)

Il Sindaco Gravina ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo il focolaio innescato nella comunità rom. “Avevamo monitorato il funerale, non ci sono stati comportamenti corretti e ci aspettiamo altri casi. Rischiamo nuovamente misure restrittive“. Il primo cittadino ha svelato di aver allertato la Questura e la Polizia Locale per vigilare sulla comunità.

LEGGI ANCHE –> Ripresa serie A, ecco che cosa vuole il governo: l’annuncio 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Coronavirus
(Getty Images)

Questa situazione allarma sicuramente tutti: l’indice di contagio emerso dai tamponi desta sicuramente grande preoccupazione.