Follia da fase 2, cosa succede a Milano sui Navigli

Una marea di gente affolla uno dei luoghi più in della movida meneghina soprattutto all’ora dell’aperitivo incurante delle norme ancora in vigore nella fase 2. Assembramenti e molti senza mascherina  

Follia da fase 2
Follia da fase 2, Milano Navigli (screen da video)

I Navigli a Milano attraggono sempre anche al tempo del coronavirus. Anche nel momento più delicato dell’emergenza sanitaria. Con la partenza della fase 2, infatti, uno dei luoghi più in e frequentati della movida meneghina si rianima e sembra quasi che la gente abbia dimenticato tutto quello che l’Italia ha passato e che dovrà ancora affrontare.

Una marea di gente affolla, infatti, i Navigli tra passeggiate convulse e gente che siede sui muretti, troppo uno vicino all’altro. A pochissime ore dalla fine del lockdown, i milanesi sembrano aver dimenticato quali siano le regole che vigono ancora anche nella fase 2.

Gente che fa sport e corre, molti che camminano senza mascherina, altri seduti sulle sponde del corso d’acqua. Lo documenta benissimo il video pubblicato da Repubblica. Una vera follia in un momento così delicato come quello della fase 2, soprattutto in Lombardia, la regione più colpita dal coronavirus, non lo dimentichiamo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Follia da fase 2, aperitivo fai a te sui Navigli

Follia da fase 2
Follia da fase 2 (screen da video)

I milanesi proprio non riesco a far a meno delle loro abitudini. Prima tra tutte quella dell’aperitivo sui Navigi, un must per il capoluogo lombardo. Non sappiamo quando questo sarà di nuovo possibile e come ma nel mentre i cittadini si sono organizzati con l’aperitivo fai da te.

LEGGI ANCHE -> Ilaria Capua: “Parrucchieri aperti subito? Vi spiego come potrebbero fare”

Sì perché tra le tante persone che ieri hanno affollato i navigli non sono mancate quelle che hanno sorseggiato birre e altre bevande, grazie al servizio dell’asporto concesso da bar e ristoranti dal 4 maggio.

Proprio per ritornare al buon vecchio aperitivo, nonostante le restrizioni, i locali lungo i Navigli si sono riorganizzati e hanno sperimentato soluzioni alterative come i cocktail in busta da ritirare e consumare a casa.

LEGGI ANCHE -> Fase 2, gli ospedali lombardi verso la normalità

fase 2

Non è stato valutato però, il caso che purtroppo è avvenuto, che questi prodotti venissero consumati nelle immediate vicinanze dei locali causando assembramenti.