Coronavirus, l’inventore del test rapido spiega l’efficacia

A Canale Cinque il patologo orale Lorenzo Azzi, l’inventore del test, spiega: “Il risultato in qualche minuto. Funziona in modo simile al test di gravidanza”

virus
covid19(Getty Images)

Il test rapido tiene banco in queste ore. Scoprire in tempi rapidi se si ha il coronavirus è importante. Tuttavia, il confronto è ampio sul tema. Proprio nelle ultime ore, mentre il patologo orale Lorenzo Azzi, l’inventore del test, spiega che ha il 90% di attendibilità, veniva smentito dal governatore campano. Vincenzo De Luca ha appena affermato, qualche ora fa, che il test rapidi non sono attendibili, tant’è che su 300 positivi indicati da questi ultimi, solo uno è risultato poi positivo al tampone. Intanto Azzi spiega l’efficacia del test: “Il risultato in qualche minuto. Funziona in modo simile al test di gravidanza”. 

Leggi anche > Caso mascherine, cambia il prezzo

L’inventore del test spiega come funziona

Coronavirus
(Getty Images)

Il medico spiega come funziona il test. Su una striscia di carta assorbente si applica qualche goccia di saliva diluita con una soluzione apposita. Per capire l’esito è molto semplice e non è lontano dal test della gravidanza. Sostanzialmente, se si forma una banda il soggetto è negativo, se se ne formano due è positivo. L‘attendibilità, secondo il medico scopritore del test, è al 90%: “Il test non vuole sostituire altri strumenti, ma solo fornire uno screening di primo livello”, conclude Azzi. Questo test non va confuso con il test rapido sierologico.

Leggi anche > Emergenza partite iva

test della saliva
Ospedali (Getty Images)

Quest’ultimo serve per  ricostruire la “storia della malattia”, individuando gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario di un soggetto in risposta al virus. Un sistema che non ha l’attendibilità elevata. L’affidabilità dei test sierologici per Covid-19 è ancora in fase di valutazione.