Via libera agli agriturismi nella fase 2

La chiusura delle attività ha danneggiato moltissimo le strutture ricettive, tra cui gli agriturismi. Ora, grazie a un aggiornamento delle faq governative, è chiaro che anche gli agriturismi potranno ricevere ospiti nella fase 2. Vediamo in quali circostanze.

Via libera agli agriturismi nella fase 2
Colline toscane (foto Pixabay)

In Italia ci sono ben 24mila agriturismi méta non solo di italiani ma soprattutto di moltissimi stranieri da tutto il mondo. A essere gradita è proprio la cifra familiare, genuina ma comunque curata degli agriturismi italiani.

Quest’anno la chiusura delle attività ha piegato queste realtà che nella stagione primaverile solitamente regsitrano risultati molto interessanti tant’è che secondo Coldiretti si rischia una perdita complessiva di 1 miliardo di euro nel 2020.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Leggi anche —>Fase 2, le misure di sostegno per il turismo e le famiglie

Chi può essere ospite degli agriturismi in fase 2

Via libera agli agriturismi nella fase 2
Lavandino e finestra (foto Pixabay)

Le FAQ del Governo hanno quindi chiarito che tutte le strutture ricettive -anche gli agriturismi- possono ospitare le persone che sono autorizzate a muoversi nel periodo di emergenza epidemiologica.

Il che significa che può esservi ospitato chi si sta spostando per ragioni consentite dal decreto del 26 aprile 2020.

Tuttavia, pensando al turismo di questa estate 2020, l’agriturismo potrebbe essere una scelta legata alla necessità di evitare assembramenti di persone e, quindi, alla preferenza di visitare luoghi meno noti e meno “centrali”.

Secondo quanto affermato da Diego Scaramuzza, presidente di Terranostra (associazione per l’agriturismo, l’ambiente e il territorio di Coldiretti): “L’agriturismo svolge un ruolo centrale per la vacanza Made in Italy nella fase 2 perché contribuisce in modo determinante al turismo di prossimità per la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne italiane per garantire il rispetto delle distanze sociali ed evitare affollamento”.

Leggi anche —> Bonus Turismo, la proposta per risollevare l’economia del Paese

Via libera agli agriturismi nella fase 2
Porta su un cortile (foto Pixabay)

E in effetti immaginando delle (ancora) ipotetiche vacanze nelle fasi 2 o 3 non possiamo che valutare più favorevolmente centri piccoli, meno “battuti” e capaci di permettere un momento di vacanza in sicurezza.

Potrebbe interessarti anche —>I Contagi in Italia Regione per Regione aggiornati alle 19.00 del 9 maggio 2020