Covid-19, a Wuhan paura per la seconda ondata: test obbligatorio per tutti i cittadini

Covid-19, la Cina ha ordinato un test per tutti i cittadini di Wuhan: la campagna si svolgerà nei prossimi dieci giorni. 

Epidemia coronavirus Whuan
foto dal web

In Cina torna la grande paura. Nel paese asiatico si registrano nuovi casi di coronavirus. Nella città in cui tutto è partito, Wuhan, il virus torna a girare dopo più di un mese. I casi totali in Cina sono quasi 83mila, con 4.633 decessi. Il governo sta preparando un grande piano per fronteggiare la minaccia: il test diagnostico a tutta la popolazione di Wuhan. Le persone anziane avranno la precedenza rispetto a tutti gli altri. Il portavoce della commissione sanitaria, qualche giorno fa, svelò che negli ultimi 14 giorni stavano aumentando i focolai.

LEGGI ANCHE —> Effetto pandemia, studio rivela: nei prossimi anni migliaia di morti per disperazione 

Coronavirus Cina, test a tappeto a Wuhan

Wuhan
foto dal web

Dopo la riapertura dell’8 aprile, Wuhan torna a registrare nuovi casi di coronavirus interni. Il dipartimento per la lotta al Covid-19 ha chiesto ai distretti della città di preparare un grande piano effettuando test diagnostici a tutta la popolazione. Il piano prevede test a 11 milioni di abitanti entro dieci giorni. Stando ai media locali, è stata presa questa decisione per evitare una nuova e pericolosissima ondata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> La mappa regione per regione dell’epidemia: il bilancio al 12 maggio 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Covid-19 Wuhan Cina Sara Platto Italia
Wuhan (Getty Images)

Il laboratorio di Wuhan, intanto, continua ad essere al centro di numerose polemiche. Secondo alcuni esperti americani, il Covid-19 sarebbe nato proprio dal laboratorio della città dell’Hubei. Il direttore, intanto, ha rilasciato alcune dichiarazioni in cui ha spiegato che nessun virus scappa da quel posto.