L’estate 2020 senza respirazione bocca a bocca dei bagnini

Oggi è stato pubblicato il documento di Inail e Iss relativamente alle misure di contenimento del contagio da Covid-19 nelle attività ricreative di balneazione e in spiaggia. Salta all’occhio la parte relativa al “salvamento in mare”: quest’anno i bagnini dovranno evitare la respirazione bocca a bocca.

L'estate 2020 senza respirazione bocca a bocca dei bagnini
Bagnino (foto Pixabay)

Il documento che in queste ora è oggetto di svariate analisi e commenti, contiene linee guida su situazioni e misure che mai avremmo immaginato sarebbero state da modificarsi, come la c.d. “respirazione bocca a bocca”.

Inail e Iss raccomandano infatti: “In attesa di nuove evidenze scientifiche, si raccomanda di valutare il respiro soltanto guardando il torace della vittima alla ricerca di attività respiratoria normale, ma senza avvicinare il proprio volto a quello della vittima e di eseguire le sole compressioni (senza ventilazioni) con le modalità riportate nelle linee guida. Se disponibile un DAE utilizzarlo seguendo la procedura standard di defibrillazione meccanica”.

Leggi anche —> Tutto sul pacchetto turismo e trasporti della Commissione Ue

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Dunque la respirazione bocca a bocca è vietata?

L'estate 2020 senza respirazione bocca a bocca dei bagnini
Ombrelloni (foto Pixabay)

In realtà è incerta la portata delle raccomandazioni contenute nel documento.

Questo perché trattasi appunto di raccomandazioni. Tuttavia, pensando a quali istituti hanno emanato il documento è facile pensare alle conseguenze dell’eventuale mancato rispetto della norma qualora, per esempio, il malcapitato bagnino dovesse contrarre Covid-19 e chiedere le prestazioni previste per infortunio sul lavoro.

D’altra parte, in premessa si spiega: “il documento, aggiornato allo stato attuale delle conoscenze ma passibile di aggiornamenti all’emergere di nuove evidenze, è articolato in una prima parte di analisi di scenario e una seconda focalizzata sulle ipotesi di misure di sistema, organizzative, di prevenzione e protezione, nonché semplici regole per l’utenza per il contenimento della diffusione del contagio nelle attività ricreative di balneazione e in spiaggia”.

L'estate 2020 senza respirazione bocca a bocca dei bagnini
Sentiero di mare (foto Pixabay)

Potrebbe interessarti anche —>I Contagi in Italia Regione per Regione aggiornati alle 19.00 del 13 maggio 2020