Silvia Romano: chiuso il profilo Facebook, troppo odio social

La decisione avvenuta da parte di Alberto Nobili, il responsabile dell’antiterrorismo milanese, per via delle critiche, degli insulti e delle minacce che Silvia Romano ha ricevuto nelle ore successive al suo ritorno in patria. Il motivo? La sua conversione all’Islam  

Silvia Romano (formiche.net)
Silvia Romano (formiche.net)

Il profilo Facebook di Silvia Romano, la cooperante milanese di 25 anni tornata finalmente in Italia dopo 18 mesi di prigionia tra Kenya e Somalia, è stato chiuso. Una decisione presa da Alberto Nobili, il responsabile dell’antiterrorismo milanese che ha anche aperto un’inchiesta contro ignoti.

Il motivo? La valanga di minacce e insulti che sono arrivati via social nei confronti della ragazza. La maggior parte per via della sua conversione all’Islam dichiarata da Silvia a poche ore dal ritorno in patria.

Dal pomeriggio di ieri, infatti, il profilo sul social in blu di Silvia Romano non è più visibile. Le critiche e gli insulti nelle ore successive al suo ritorno in Italia si erano fatti troppo pesanti. In questo marasma mediatico non sono mancate anche le affermazioni di politici e di alcuni giornali che non hanno risparmiato critiche sulla scelta della ragazza tenuta prigioniera in Somalia dai militanti di Al Shabaab.

Per tutte queste ragioni l’apertura dell’inchiesta con l’ipotesi, contro ignoti, di minacce aggravate. La Prefettura di Milano, la città dove Silvia è tornata, sta valutando di attivare anche delle misure di protezione nei suoi confronti. Il palazzo dove la 25enne vive con la famiglia è già sorvegliato dalle forze dell’ordine.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale , seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Silvia Romano, lo sfogo dei suoi genitori

silvia romanoTanto e troppo l’odio gratuito che Silvia Romano ha ricevuto sui social nelle ore che si sono susseguite dopo la sua dichiarazione di conversione all’Islam. Delle frasi inaccettabili per chiunque tanto da far preoccupare i suoi genitori. Il padre, Enzo Romano, ad Open, non ha nascosto la paura e il timore che possa accadere qualcosa alla filgia così bersagliata in poche ore.

LEGGI ANCHE –> Vittorio Sgarbi su Silvia Romano: “Va arrestata”

E poi la mamma di Silvia, Francesca Fumagalli è scesa in difesa della figlia, senza nascondersi. “Come vuole che stia? Provate a mandare un vostro parente due anni là e voglio vedere se non torna convertito”, ha detto la donna. “Usate il cervello – ha ribadito la Fumagalli ai giornalisti fuori dal cancello del loro palazzo precisando che non vuole rilasciare altre dichiarazioni -. Vogliamo stare in pace, abbiamo bisogno di pace”.

Una sola richiesta, semplice, come è giusto che sia, dopo un anno e mezzo di attesa e sofferenza per l’incertezza delle sorti della figlia. “Cerchiamo di dimenticare, di chiudere un capitolo e aprirne un altro” ha detto la mamma di Silvia al telefono con il Tg3.

LEGGI ANCHE –> Silvia Romano | Enrico Mentana la difende dagli incredibili insulti | FOTO

silvia romano

E smentisce anche una possibile conferenza stampa di cui si era parlato: “non facciamo niente – ha precisato – perché Silvia ha la quarantena. Siamo qua, poi fra due settimane vedremo, non lo so, del doman non v’è certezza. Visto come sono andate le cose, non so nulla”.