Vespa punge e uccide uomo in Spagna: due killer a confronto

E’ accaduto in Galizia, una regione della Spagna settentrionale dove un uomo è deceduto a causa di un morso di un’ape

vespa velutina
Vespa velutina (foto dal web)

Con l’avvento della stagione estiva e delle alte temperature, l’ecosistema inizia ad ospitare i primi insetti, impegnati nelle attività di impollinazione. Parliamo certamente di una specie in particolare, quella degli imenotteri. Con l’avvento della primavera le api svolgono un ruolo fondamentale per la vita dlel nostro ecosistema, ma il più delle volte sono minacciate da nemici della loro stessa famiglia che svolazzano per altri obiettivi.

Dopo l’attenzione rivolta alla vespa mandarina e alla sua presenza segnalata al Nord Italia, si aggiunge un altro nemico tra i volatili di piccola taglia a mettere a repentaglio il ciclo vitale della natura. Si tratta della vespa velutina. L’imenottero appartenente alla famiglia dei calabroni provenienti dai paesi asiatici e dagli Stati Uniti d’America, oggi minaccia l’Europa e in particolare la Spagna.

Nelle scorse ore in Galizia, regione iberica settentrionale, l’insetto dalle zampe gialle ha punto un allevatore di api operaie che cercava di proteggere il nido dalle minacce fameliche del killer. L’uomo in questione aveva 54 anni ed è stato punto nella zona del sopracciglio subendo uno shock anafilattico. A nulla sono valsi i tentativi di soccorso dei suoi colleghi.

LEGGI ANCHE —–> Dall’oriente arriva la vespa killer: è allarme in italia

Il caso in Spagna e le differenze con la specie mandarina

vespa velutina
Vespa velutina e vespa cabro (foto dal web)

Non è il primo caso che accade in Spagna, ma sicuramente la percentuale di mortalità che si porta dietro la vespa velutina è relativamente bassa. Interessa circa lo 0,08% della popolazione, ma a preoccupare sono i casi in aumento di reazioni allergiche dovuti ai morsi di insetto. La sua puntura non è più pericolosa di una comune ape, ma l’unica differenza è nella dimensione dell’insetto.

Siccome le misure della sua stazza sono abbastanza evidenti, al pari della vespa mandarina, inocula più veleno, ma la cosa più preoccupante è che essendo una grande predatrice di api , sta mettendo a repentaglio l’intero ecosistema.

A differenza della mandarina (o vespa cabro), la vespa velutina è molto meno aggressiva e la regina in alcuni casi può anche arrivare a toccare i 30 mm di lunghezza a differenza dei 50 mm della specie mandarina.

LEGGI ANCHE —–> Pericolo insetti killer: la vespa mandarina è sbarcata anche in italia

vespa velutina
Vespa minacciosa (foto dal web)

La velutina inoltre è riconoscibile grazie al suo copro scuro e una linea gialla che taglia l’addome con all’interno un triangolino nero.