L’orrore: neonato abbandonato in riva a un lago e sbranato da un varano

Neonato abbandonato e attaccato dalle grosse lucertole in Thailandia. Ritrovamento da parte di un bambino di 10 anni che ha sentito il cattivo odore

Foresta
(Getty Images)

Neonato abbandonato e attaccato dalle grosse lucertole in Thailandia. Ritrovamento da parte di un bambino di 10 anni che ha sentito il cattivo odore. Il piccolo di 10 anni è stato attratto da un odore acre. Era in compagnia di altri ragazzini e quando si sono avvicinati hanno notato una borsa nera, poi l’orribile scoperta. Il corpo di un bambino sventrato probabilmente da varani che sono in zona. La polizia sospetta che il bambino sia stato abbandonato nei cespugli e poi ritrovato dalle lucertole affamate. Tuttavia, sarà l’autopsia a dire se il neonato fosse già privo di vita prima dell’abbandono.

Leggi anche > L’attacco del sindaco: “Sospenderò servizi pubblici”

Neonato abbandonato, poi l’orrore

foresta
foto dal web

Il bambino dopo i primi accertamenti della polizia, avvisata dai ragazzini che l’hanno ritrovato, era morto già da due giorni. sulle rive di quel lago vive un varano molto grande, che si ciba di pesci e scarti alimentari abbandonati dagli incivili di turno. Crediamo che la madre lo abbia lasciato lì e che successivamente il piccolo sia stato attaccato dalle grosse lucertole. Controlleremo tutti i video delle telecamere di sicurezza per cercare di identificare la madre e arrestarla immediatamente». Queste le dichiarazioni del colonnello della polizia Jittakorn Konglhue dopo il fatto orribile. Il varano è un rettile originario dell’Oceania, dell’Asia e dell’Africa, sebbene sia diventata una specie esotica che ha invaso alcuni paesi americani.

Leggi anche > Austria, tragedia ad una giovane 

Foresta
(Getty Images)

È presente sul nostro pianeta fin dalla Preistoria, e attualmente in quasi 80 varianti. Il varano è un rettile corpulento, con un collo assai forte.