Ritrovata Angela, la bambina di 6 anni scomparsa nel napoletano

Angela, la bambina di sei anni scomparsa da Caivano (Napoli), è stata ritrovata dopo alcune ore dai carabinieri che si sono occupati delle ricerche.

Carabinieri
Carabinieri (Foto di djedj-Pixabay)

Si sono concluse con un lieto fine le ricerche della piccola Angela, la bambina di soli sei anni scomparsa da Caivano, comune in provincia di Napoli. La bimba è stata ritrovata dai carabinieri, che si sono occupati delle ricerche, in via Cirillo alcune ore dopo. Solo un grande spavento, dunque, per la famiglia di Angela che aveva denunciato la scomparsa autorizzando la diffusione delle foto per ottimizzare le ricerche che si sono estese anche alle zone limitrofe del comune nel napoletano.

Leggi anche —> Australia, incendio in un’abitazione: due gemelline di 3 anni perdono la vita

Napoli ritrovata dai carabinieri Angela: la bimba di sei anni era scomparsa da alcune ore

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

Ritrovata nel primo pomeriggio di ieri, lunedì 18 maggio, Angela, la bambina di sei anni di cui si erano perse le tracce poche ore prima a Caivano, in provincia di Napoli. Secondo quanto riporta la redazione di Fanpage, la piccola è stata rintracciata alcune ore dopo la scomparsa nel centro storico del paese, in via Cirillo. A trovarla sono stati i carabinieri che si sono occupati delle ricerche. A confermare il ritrovamento anche il comandante Antonio La Motta che non si è, però, sbilanciato sulle circostante del ritrovamento e della scomparsa. Il comandante dell’Arma ha anche rassicurato sulle condizioni della piccola che starebbe bene.

Secondo quanto riporta Il Giornale di Caivano, pare che la bimba abbia approfittato di un attimo di distrazione dei genitori allontanandosi. Non riuscendo più a trovare la via di casa si sarebbe persa, ma fortunatamente poche ore più tardi è potuta tornare a casa. Un sospiro di sollievo, dunque, per la famiglia di Angela che dopo aver denunciato la scomparsa aveva autorizzato la diffusione delle foto della piccola per permettere le ricerche, estesesi anche nelle zone limitrofe.

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

Leggi anche —> Tragedia familiare: uccide il fratello davanti agli occhi della madre

L’accaduto aveva gettato nello sconforto non solo i parenti della piccola, come scrive Fanpage, ma l’intera comunità di Caivano. Nel comune in provincia di Napoli, difatti, tra il 2013 ed il 2014 due bambini, Antonio Giglio e Fortuna Loffredo, rispettivamente di tre e sei anni, erano deceduti cadendo nel rione Parco Verde.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.