Sfiducia a Bonafede, i rischi del Governo

Graziano Delrio, capogruppo del Pd alla Camera, a un ‘Giorno da pecora’, ha lanciato un forte segnale alla maggioranza e ai renziani che non hanno ancora stabilito come voteranno domani al Senato quando si discuterà della sfiducia a Bonafede.

Delrio (globalist.it)
Delrio (globalist.it)

Il capogruppo del Pd alla Camera Graziano Delrio a Radio1, ha dato un segnale chiaro alle forze di maggioranza e ai renziani che finora non hanno ancora deciso come voteranno domani al Senato quando si discuteranno le mozioni di sfiducia contro il ministro Bonafede presentate dall’opposizione e da +Europa. Delrio ha dichiarato: “Se passa una mozione di sfiducia a Bonafede si apre una vera e propria crisi. Spero che Italia Viva non si faccia tentare da una sfiducia in un momento così difficile. Ma io sono sereno e penso che tutto si sistemerà dopo l’intervento del ministro”. Italia viva dunque non sembra ancora aver deciso come votare e respinge gli avvertimenti: “Al presidente Conte lo abbiamo detto e diciamo con molta lealtà e chiarezza che domani ascolteremo le dichiarazioni del ministro Bonafede”, ha detto Teresa Bellanova, la ministra per le Politiche agricole . “E certo che – continua la ministra – non è con le minacce e con queste dichiarazioni roboanti che si affronta e si risolve la questione”.

LEGGI ANCHE -> Fase 2, assalto all’Ikea: i sindacati lanciano l’allarme

Emma Bonino conferma la sfiducia a Bonafede

Emma Bonino (biografieonline.it)
Emma Bonino (biografieonline.it)

Emma Bonino conferma la sua sfiducia al ministro della Giustizia: “Nonostante non sia brava nei giochi di palazzo, non sono una marziana e quindi capisco cosa bolle in pentola ma non mi interessa”.

LEGGI ANCHE -> Imprenditore sversa cromo esavalente nel tombino: denunciato

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter 

Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede
Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede (Getty Images)

La leader di + Europa ha detto a Omnibus su La7: “Ritengo piuttosto che il punto sia che il ministro Bonafede non è all’altezza di una giustizia giusta per tutti e che la sua gestione della giustizia già malata rischi di portarci alla giustizia comatosa”.