Covid-19, la profezia di Gianroberto Casaleggio sulla comparsa di un virus nel 2020 – VIDEO

In questi giorni gira in rete un video shock del 2008, lanciato da Gianroberto Casaleggio, fondatore del Movimento 5 Stelle. Il contenuto riguarda una profezia sul virus

Casaleggio profezia
Gianroberto Casaleggio (foto dal web)

Oggi su internet spopola una quantità industriale di video, foto e testimonianze riconducibili al Covid-19. Ma alcuni telegiornali tra cui il servizio giornalistico scieintifico di Raitre, Tg Leonardo, aveva lanciato l’allarme già qualche anno fa sul possibile rinvenimento di un virus che avrebbe da lì a poco sconvolto il mondo intero.

Alla pari dei servizi televisivi, si era accodato anche Gianroberto Casaleggio con un video shock sperimentale che ipotizzava scenari futuri macabri per la popolazione mondiale. L’ex imprenditore, co-fondatore del M5S assieme a Beppe Grillo, deceduto nel 2016, aveva riprodotto un’immagine video straziante sul futuro del mondo.

Il video rappresentava una profezia del 2008 che anticipava la distruzione del mondo per mano della Cina. Il contenuto racconta di grandi scienziati di natura orientale che nel 2020 avrebbero creato una specie di terza guerra mondiale.

LEGGI ANCHE —–> Obama e la profezia sul virus: “Si diffonderà una malttia che…”

La previsione del video di Gianroberto Casaleggio

Casaleggio profezia
Gianroberto Casaleggio e Beppe Grillo (foto dal web)

I cinesi secondo le previsioni di Casaleggio sarebbero risultati i colpevoli di una guerra batteriologica mai verificatasi fino ad oggi.

Le intenzioni di Casaleggio però non avevano alcun contenuto offensivo nei confronti della popolazione. Si trattava di una profezia di pura fantasia basata sul misfatto umano di uno dei Paesi più industrializzati al mondo. Casaleggio aveva in realtà immaginato l’utilizzo di  un’arma batteriologica per lo scatenamento di un’ennesima Grande Guerra. Le conseguenze di questa guerra sarebbero state gravissime: avrebbe avuto una durata di 20 anni e ridotto la popolazione ad 1 miliardo di abitanti.

Il fondatore del M5S amava giocare con la sua fantasia e mai avrebbe pensato che il suo ingegno riprodotto in pubblico un giorno sarebbe divenuto realtà.

LEGGI ANCHE —–> “Fuori entro poche settimane”: la profezia di chi aveva capito tutto

La sua intelligenza e il suo innaturale sapere in materie strategiche di rete come la creazione di blog, non aveva infatti previsto un balzo in testa alla classifica dei partiti italiani del suo amato M5S.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.