Mascherine, c’è un grave rischio per gli occhi: di cosa si tratta

Un utilizzo non corretto delle mascherine potrebbe causare problemi agli occhi, nello specifico congiuntivite di origine batterica.

Mascherina
(Foto di Ri Butov-Pixabay)

Utilizzare la mascherina è ormai divenuto quasi un obbligo, nei luoghi chiusi un dovere. Sono in molti i soggetti che a causa del suo utilizzo, però, riscontrano alcuni disturbi che vanno da quelli a livello cutaneo, a quelli a livello respiratorio, per poi giungere sino a problemi agli occhi.

Le mascherine sono un dispositivo di protezione che pur mostrandosi di facile utilizzo, in realtà richiede delle modalità ben precise per essere indossata. Un uso non appropriato, infatti, potrebbe ingenerare tutte quelle insofferenze poc’anzi descritte. A spiegare il perché dell’insorgenza di problemi all’organo della vista è intervenuto il professor Paolo Vinciguerra, responsabile del Centro Oculistico di Humanitas.

Leggi anche —> Zaia: “Gente con spritz e senza mascherina” | Il governatore avverte

Mascherine e rischio congiuntivite: spiegato il perchè

Mascherine
(Getty Images)

Uno dei problemi più frequenti legati ad un uso inidoneo delle mascherine è di certo la possibilità che il soggetto inizi a soffrire di congiuntivite. Per spiegare il perché di tale riverbero negativo sulla salute degli occhi è intervenuto il professor Paolo Vinciguerra, responsabile di Humanitas Centro Oculistico, raggiunto dai microfoni de Il Corriere della Sera.

Il professore ha spiegato che spesso, se indossate male, le mascherine creano un passaggio d’aria dalla bocca direttamente agli occhi a causa del naso che crea una mancata completa aderenza al viso del dispositivo. Come noto all’interno del cavo orale, proliferano numerosi batteri, ciò significa che attraverso questo passaggio d’aria, si dirigeranno sull’organo della vista.

Inoltre, prosegue il dottor Vinciguerra stando a quanto riporta Il Corriere della Sera, tale flusso d’aria può causare anche irritazioni dovute dalla secchezza oculare, nonché una vera e propria disfunzione delle palpebre inferiori. L’esperto parla di pazienti a cui è stata diagnosticata una congiuntivite batterica: un problema facilmente curabile. Purtroppo spesso chi ne è affetto attende troppo tempo prima di recarsi dal medico, per paura in questo determinato frangente di recarsi presso luoghi affollati.

Pertanto, il dottor Vinciguerra racconta di aver avuto esperienza di soggetti giunti in Pronto Soccorso con congiuntiviti già in un avanzato stato di aggressività.

Leggi anche —> Effetti collaterali della mascherina: i rischi collegati al suo utilizzo

virus
Mascherina con valvola (foto Pixabay)

Per ovviare al problema, dunque, la mascherina andrebbe indossata in modo corretto. Il professore ai microfoni de Il Corriere della Sera ha dichiarato che la clinica Humanitas avrebbe pubblicato un video in cui mostrava le corrette modalità.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.