Uso di mascherine e guanti: quali sono gli errori da evitare

Mascherine e guanti sono fondamentali per la fase 2. Usarli sì ma nel modo giusto. Ecco quali sono gli errori da evitare secondo gli esperti

Mascherine
mascherine (Getty Images)

La fase 2 è iniziata e porta con sé l’obbligo di mascherine e guanti. Questi dispostivi sanitari sono ormai indispensabili per tutti ma molti ne fanno un uso sbagliato. “Ormai i dispositivi di protezione individuale – afferma Michele Riva, medico del lavoro e ricercatore all’Università di Milano-Bicocca – non rappresentano più una novità a cui prestiamo attenzione nell’uso quotidiano:questa consuetudine ci ha instillato un falso senso di sicurezza“, spiega. Scopriamo insieme quali sono gli errori da evitare secondo gli esperti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Mascherine e moda: la trasformazione dei dispositivi sanitari

Mascherine e guanti e l’uso corretto

IMask mascherine
Mascherine (Getty Images)

“Quando la si indossa bisogna coprire bene naso e bocca: gli uomini, in particolare, dovrebbero evitare la barba lunga, che impedisce una buona aderenza al volto”. Precisa Riva. Una volta tolta, la mascherina può essere riusata se ancora in buone condizioni: basta evitare di appenderla all’attaccapanni vicino ad altri indumenti o appoggiarla sul tavolo non sanificato. Per quanto riguarda i guanti spiega il virologo: “se usati in maniera scorretta possono addirittura favorire il contagio – sottolinea – Quando li indossiamo non dobbiamo toccarci il volto e gli occhi, perché possono veicolare il virus. – continua – Meglio cambiarli spesso, ma se non è possibile allora è meglio farne a meno”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Mascherine, c’è un grave rischio per gli occhi: di cosa si tratta

mascherine guanti
Guanti e mascherina (foto Pixabay)

“Se usata correttamente – spiega Carlo Perno, docente di microbiologia e virologia all’Università Statale di Milanola mascherina chirurgica può ridurre fino a un quinto il rischio di contagio, ma deve essere integra, non usurata e non bagnata”. Conclude.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter