Il Veneto raggiunge il traguardo di zero contagi

Il Veneto raggiunge il traguardo in anticipo rispetto alle previsioni. Il virologo Andrea Crisanti: “Lo zero è preziosissimo ed è da mantenere comportandosi bene”.

Andrea Crisanti
Andrea Crisanti (il gazzettino.it)

Il Veneto ha raggiunto zero contagi in netto anticipo rispetto a ogni previsione. Lo ha annunciato il professor Andrea Crisanti che ha dichiarato: “Questo è il risultato di un lavoro che ha visto in prima linea la Regione, l’Università di Padova e l’Azienda Ospedale di Padova. Il merito è di tutte le persone che hanno lavorato giorno e notte per raggiungere questo risultato e alla fine l’intuizione di cercare gli asintomatici ha pagato. Il modello Veneto – aggiunge il virologo Andrea Crisantifunziona. Lo zero è un bene prezioso da conservare e mantenere comportandosi bene”. Il virologo ha ringraziato “tutti quelli che ci hanno creduto, a chi ha rispettato le regole spesso dure delle precauzioni messe in atto per il contenimento dei contagi, confidando che questo importante traguardo non vada perso”.

LEGGI ANCHE -> Lutto nel mondo del calcio: muore storico telecronista

Il decreto Rilancio non piace al governatore del Veneto

Zaia gente spritz mascherina governatore
Luca Zaia (Getty Images)

Nel frattempo il decreto Rilancio non piace per niente al governatore del Veneto Luca Zaia: “Il Veneto è stato dimenticato nel decreto Rilancio, faremo ricorso”. Il Decreto Rilancio esclude senza motivo le ‘zone rosse’ del Veneto e della Campania dal fondo di 200 milioni del ministero dell’Interno per le zone colpite di più, scatenando le giuste proteste dei governatori Luca Zaia e Vincenzo De Luca, che sono stati affiancati da Luigi Di Maio. Il ministro degli esteri ha chiesto la correzione in sede di conversione.

LEGGI ANCHE -> Hagen Mills, l’attore spara alla compagna e poi si suicida

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter 

Luigi Di Maio
Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio (Getty Images)

“Penso sia doveroso intervenire – ha detto Di Maio durante la conversione in parlamento del decreto Rilancio per correggere la norma sui fondi ai comuni colpiti dal Covid-19. Invece di limitarla ai comuni di 5 province bisogna estendere i fondi a tutti i comuni diventati zona rossa durante quest’emergenza sanitaria”.