Andrea Bocelli | “Ho avuto il Coronavirus” | il cantante dona il plasma

Situazione Andrea Bocelli Coronavirus. Il cantante lirico ha avuto la malattia nelle scorse settimane, compiendo la scoperta dopo il tampone. Come sta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

. Churches are antennas pointed at the sky, built over the centuries to give shape to mankind’s efforts to reach the Father we all share. Like every year, the good news of the Easter message has visited us. It found us together, united in prayer beneath the naves of the Duomo. I like to think that this sharing of holy music has given wings to our pleas, that the grace of faith and the strength of hope have been ideally transmitted by these same marvelous flowered spires: our heavenly mother, the symbol of Milan, at the top, and surrounding her the many marble icons of the saints watching over our lives. . . Le chiese sono antenne puntate verso il cielo, create nei secoli per dare forma allo slancio dell’uomo in direzione del nostro Padre comune. Come ogni anno, la Santa Pasqua e il suo messaggio di resurrezione ci ha visitati. Ci ha trovati riuniti in preghiera, domenica scorsa, sotto le navate del Duomo. Mi piace pensare che la musica sacra condivisa abbia regalato ali più grandi al nostro pregare… E che la grazia (della fede e della speranza) sia passata idealmente proprio da queste guglie fiorite: la madre celeste in cima, simbolo di Milano, e intorno alla Madonnina le tante icone marmoree dei Santi, a vegliare sulle nostre vite. . – @veronicabertiofficial

Un post condiviso da Andrea Bocelli (@andreabocelliofficial) in data:

Nei giorni scorsi Andrea Bocelli ha avuto il Coronavirus. Ed è lo stesso cantante lirico, famosissimo ed amatissimo in tutto il mondo, a parlare della cosa. Il 61enne originario di Lajatico scoprì di avere contratto la malattia lo scorso 10 marzo, giorno in cui si sottopose a test di rilevamento del Covid tramite apposito tampone.

LEGGI ANCHE –> Violante Placido, la quarantena dell’attrice. “Ho già nostalgia”

Da lì seguì un percorso di isolamento con le cure del caso, che lo hanno portato poi ben presto a guarire. Al punto che, dopo solo un mese, lo stesso Bocelli si è poi esibito in una Milano deserta nel pieno della quarantena. Il concerto che una delle voci più belle di sempre tenne davanti al Duomo, con nessun altro attorno a lui, commosse l’intero pianeta. Che intanto ancora oggi è alle prese con la malattia.

LEGGI ANCHE –> Gessica Notaro mozzafiato, un incanto in bikini: foto

Andrea Bocelli Coronavirus, “malato a marzo” ora il cantante dona il plasma

 

Visualizza questo post su Instagram

 

. How can man hope to understand God through his own intellectual capacity? There is not enough space in the human mind to store the infinity of elements that would be required to reach such a degree of knowledge. On the other hand, those who deify coincidence are not without a God: they are simply satisfied with a divinity who enjoys rolling the dice, without reason or reproach, while those who really seek God by following their hearts, the only true path, will unfailingly find Him. . . Come può sperare l’uomo, di comprendere Dio attraverso le proprie facoltà intellettuali? Non c’è spazio sufficiente, nella mente umana, per immagazzinare quell’infinità di elementi, che l’accesso ad un siffatto grado di conoscenza richiederebbe. D’altra parte, chi deifica il caso non è senza un Dio: solo, si accontenta di una divinità che si diverte al gioco dei dadi ed a cui nulla può chiedersi, né rimproverarsi; mentre chi cerca Dio, chi veramente lo cerca, per la via del cuore, che è la sola percorribile, l’unica, che conduca alla meta, infallibilmente lo trova. . Andrea

Un post condiviso da Andrea Bocelli (@andreabocelliofficial) in data:

Per quanto riguarda Andrea Bocelli, contro il Coronavirus anche lui ora ha scelto di fornire il proprio contributo. Per farlo ha scelto di recarsi al centro prelievi dell’ospedale ‘Cisanello’ di Pisa, dove nella mattinata di martedì 26 maggio 2020 ha donato il plasma. Infatti, avendo avuto la malattia, ora il suo sangue potrebbe rivelarsi utile al fine di trovare una cura. In merito alla degenza che l’artista ha dovuto osservare, lui stesso svela che non ci sono stati particolari problemi. A parte un pò di febbre, per il resto Bocelli non ha mostrato effetti visibili, essendo in pratica uno dei tanti asintomatici che sono in giro. Anche sua moglie Veronica Berti e due figli del cantante lirico (ne ha avuti due dal precedente matrimonio con Enrica Cenzatti ed una dalla Berti, n.d.r.) sono stati contagiati. La donna ha donato a propria volta il suo plasma.

LEGGI ANCHE –> Movida, il sindaco Sala incontra il Prefetto: nuove misure anti-assembramenti

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter