Serie A, rebus orari delle partite: la proposta ‘notturna’

Serie A, si va verso la ripartenza del campionato con diversi punti da sciogliere: uno dei nodi riguarda gli orari delle partite nella stagione estiva

Serie A Var calcio e coronavirus Spadafora
Stadio San Siro (foto dal web) 

La Serie A si prepara alla ripartenza tanto attesa. Gli ultimi nodi stanno per essere sciolti, relativamente alla ripresa del campionato. L’incontro previsto domani tra il Governo, la Figc e la Lega dei club potrebbe sancire il ritorno in campo il 13 giugno oppure una settimana dopo, il 20 giugno. In questo modo si potrebbe arrivare a concludere la stagione entro il 3 agosto, data fissata dalla Uefa per la fine dei campionati nazionali, per lasciare poi spazio a Champions League ed Europa League.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, partite in tv in chiaro: la decisione di Sky Sport

Serie A, no a gare in orari troppo caldi: la nuova proposta

Serie A calcio
Lega Serie A, ingresso sede (foto dal web) 

Ci sono tuttavia ancora questioni da dirimere. Oltre a quella principale, che riguarda il trattamento di nuovi casi di coronavirus tra i giocatori, con eventuale quarantena per questi ultimi e per le rispettive squadre, si cerca di garantire la salute dei calciatori anche in campo. Non c’è grande preoccupazione per gli infortuni durante i primi giorni di allenamenti, ma certo giocare nella stagione estiva, in maniera piuttosto insolita rispetto al passato, potrebbe causare qualche problema a livello fisico. L’Associazione Calciatori ha chiesto di non giocare gare prima delle ore 18, quando le temperature sarebbero davvero troppo alte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gestione dei positivi e presenze allo stadio: Così la Serie A tornerà a giocare

Serie A
(foto dal web) 

La soluzione potrebbe essere alla ‘spagnola’, come riportato da ‘Il Giornale’. La Lega Serie A avrebbe proposto tre slot ad hoc per questo periodo. Si potrebbe scendere in campo alle 17, alle 19.15 e alle 21.30. Quest’ultima slot oraria richiamerebbe almeno parzialmente quella che si vede in Spagna, quando a volte si gioca addirittura alle ore 22. Dunque, le gare potrebbero concludersi in tarda serata, ben oltre le 23. Delle vere e proprie gare ‘notturne’.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter