Il virus è più debole e secondo il prof. Bassetti “Questa Italia chiusa non ha senso”

Il Prof. Matteo Bassetti, infettivologo, presidente della Società italiana di terapia antinfettiva ha spiegato ieri a L’aria che tira su La7 che il virus è decisamente meno aggressivo tant’è che, secondo la sua esperienza, adesso possono guarire anche persone anziane di ottantacinque o novant’anni.

Il virus è più debole e secondo il prof. Bassetti "Questa Italia chiusa non ha senso"
Medico (foto Pixabay)

Non solo. Il Prof. Bassetti ha anche aggiunto che “Nel laboratorio di Brescia il professor Caruso è riuscito a determinare alcune variazioni che sembrerebbero dimostrare che il virus sia meno aggressivo rispetto alla bomba biologica di marzo e aprile“.

Quel che denuncia da tempo Bassetti è che “C’è qualcosa oltre il Covid, ci siamo dimenticati di tutte le altre patologie. In questi due mesi non ci sono stati decessi per altre cause, significa che il Covid si è preso molti decessi, che Covid non erano”.

E le persone che adesso sono colpite dal Covid-19 non hanno la stessa sintomatologia di prima: “Parlo di gente che stava parecchio male, andavamo loro incontro in pronto soccorso con la bombola dell’ossigeno”, come riportano diversi quotidiani.

Ci sono dunque negazionisti e false diagnosi che la fanno da padroni.

Leggi anche —> Ilaria Capua puntualizza a DiMartedì: Il virus non si indebolisce perché soffre il caldo

Il virus è più debole ma l’Italia è ancora soggetta a norme restrittive e penalizzanti

Il virus è più debole e secondo il prof. Bassetti "Questa Italia chiusa non ha senso"
Quarantena (foto Pixabay)

Tutto questo non sarebbe giustificabile alla luce degli ultimi dati e delle evidenze degli ultimi giorni.

Matteo Bassetti  in un’intervista a ‘La Nazione’, ‘Il Giorno’ e ‘Il Resto del Carlino’ ha anche aggiunto che a suo parere “Questa Italia chiusa ha poco senso. Qualcuno deve aver preso un abbaglio, sembrano diventati tutti virologi“.

Le proroghe delle chiusure delle regioni quindi non sarebbero giusitificate nè necessarie: “Certi atteggiamenti di chiusura sono incomprensibili. Non dico di togliere le mascherine e andare tutti allegramente a bere spritz, ma da cittadino vedo grossi problemi all’uscita da questo lockdown“.

Il virus è più debole e secondo il prof. Bassetti "Questa Italia chiusa non ha senso"
Ragazza con mascherina (foto Pixabay)

Le altre malattie reclamano attenzione. Aggiunge Bassetti: “Vediamo riemergere Hiv, tubercolosi, ictus e infarto. Siamo sicuri che sia un bene per la sanità italiana aver trascurato questi aspetti? Sarebbe opportuno parlare anche di altro, provare a uscire dalla logica di un bollettino dei morti che è ormai anacronistico. Oggi siamo capaci di affrontare questo virus senza complicarci troppo la vita“.

Leggi anche —> Covid-19, Fondazione Gimbe accusa Regione Lombardia: sottostima i casi