Covid-19, ragazzo muore dopo mesi in ospedale: tra le vittime più giovani in Italia

Dopo due mesi di lotta contro il coronavirus, purtroppo è deceduto Giacomo Jon, giovane ragazzo insegnante di religione di Voghera (Pavia). Stamane si sono celebrati i funerali.

Ospedale coronavirus
(Getty Images)

Non ce l’ha fatta Giacomo Jon, insegnante di religione e diacono di 24 anni di Voghera (Pavia) che da due mesi lottava contro il coronavirus. Il 24enne è deceduto nella notte tra giovedì 28 e venerdì 29 all’ospedale Sacco di Milano dove si trovava ricoverato in terapia intensiva da tempo. Giacomo è la vittima più giovane nella provincia di Pavia e tra le più giovani in tutta Italia. Sconvolta la comunità di Voghera, in particolar modo l’ambiente cattolico che stamane hanno dato l’ultimo saluto al giovane 24enne presso il Duomo dove si sono svolte le esequie.

Leggi anche —> Che cos’è il Covid-19 e come si cura

Voghera, muore un ragazzo di 24 anni: la vittima più giovane nella provincia di Pavia

Cimitero
(Getty Images)

Si sono celebrati stamattina i funerali di Giacomo Jon, il diacono di 24 anni deceduto nei giorni scorsi dopo due mesi di lotta contro il coronavirus. Alla cerimonia, celebratasi nel duomo di Voghera, dove il 24enne ricopriva il ruolo di diacono, hanno preso parte circa cinquecento persone, tra cui anche il sindaco del comune in provincia di Voghera Carlo Barbieri. Il ragazzo, anche insegnante di religione, è morto nella notte tra giovedì 28 e venerdì 29 maggio nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Sacco di Milano, dove si trovava ricoverato da settimane.

Stando a quanto riporta la redazione de La Provincia Pavese, Jon aveva accusato i primi sintomi del coronavirus lo scorso 20 marzo. Circa una settimana più tardi è stato ricoverato all’ospedale di Voghera, dove le sue condizioni sono peggiorate costringendo i medici a disporre il trasferimento al Sacco di Milano. Nel nosocomio del capoluogo lombardo, il personale medico lo ha intubato ed ha cercato in tutti i modi di salvargli la vita, ma purtroppo dopo oltre due mesi il 24enne non ce l’ha fatta. Giacomo, come scrive La Provincia Pavese, è la vittima più giovane del Covid-19 nella provincia di Pavia e tra le più giovani su tutto il territorio nazionale.

Leggi anche —> “Vogliamo la lira italica” scatta assembramento più grande da inizio pandemia


Una morte che ha lasciato sconvolta tutta la comunità di Voghera ed in particolar modo l’ambiente cattolico, dove Giacomo era molto conosciuto e amato. Un ambiente che il mese scorso aveva pianto già la scomparsa don Enrico Bernuzzi, sacerdote deceduto per il Covid-19 e di cui Giacomo era collaboratore.  Il 24enne lascia i genitori, con i quali viveva, la nonna e tutti suoi amici che in questi mesi hanno pregato affinché potesse guarire.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.