Bonus casa 2020, in quali casi è previsto lo sconto del 110%

Nel decreto legge Rilancio è stato inserito il Bonus casa 2020 che prevede lo sconto fino al 110% sotto forma di detrazione: vediamo in quali casi

Bonus casa 2020 quali casi sconto 110%
(Getty Images)

Il Governo Conte ha previsto il Bonus casa 2020 come detrazione per coloro che ristrutturano le proprie case e/o compiono interventi volti al risparmio energetico o a rendere le proprie abitazioni antisismiche. In particolare il decreto Rilancio 2020 prevede detrazioni fino al 110% in alcuni casi specifici.

Si tratta di interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali per quanto riguarda l’involucro degli edifici che incidono per più del 25% della sua superficie disperdente lorda. Il tutto purché rientri all’interno un limite di 60mila euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari di cui è composto l’edificio, il cosiddetto “cappotto”.

Un altro intervento rientrante nel Bonus casa 2020 è la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. Questi potranno essere sostituiti con impianti centralizzati per riscaldare, rinfrescare o fornire acqua calda sanitaria a condensazione. Il tutto purché abbiano efficienza energetica quantomeno di classe A, a pompa di calore, ibridi o geotermici abbinati eventualmente ai sistemi fotovoltaici.

LEGGI ANCHE —> Bonus infissi 2020: come ottenere lo sconto al 110% o 50% per le finestre

Bonus casa 2020, tutti i casi in cui è prevista la detrazione o lo sconto del 110%

Bonus casa 2020 quali casi sconto 110%
(Getty Images)

Anche in questi casi è previsto un limite di spese pari a 30mila euro moltiplicati per le unità immobiliari. Interventi di questo genere anche sugli edifici unifamiliari, di cosiddetto terzo tipo, il cui limite è fissato a 30mila euro.

La detrazione al 110% è prevista anche per le spese riguardanti interventi antisismici, purché allo stesso tempo sia stipulata una polizza assicurativa a copertura del rischio di eventi calamitosi. Il Sismabonus è previsto sia per le zone sismiche 1 e 2 che per quella 3 che oltrepassi i 1.500 comuni di appartenenza.

Parimenti la detrazione o lo sconto al 110% è prevista anche per gli impianti fotovoltaici e accumulatori ad essi integrati, nel caso in cui l’installazione dei pannelli avvenga assieme agli interventi strutturali precedentemente spiegati. In alternativa, per quegli interventi antisismici e subordinati alla cessione al GSE dell’energia non autoconsumata in sito.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale , seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

LEGGI ANCHE —> Covid, per rispondere alla crisi occorre l’aiuto di facebook

Bonus casa 2020 quali casi sconto 110%
(Getty Images)

Stesso discorso della detrazione o sconto al 110% vale per le infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici, ma intervento strutturale abbinato obbligatorio.