Brusaferro (Iss): “Le mascherine chirurgiche non devono essere riutilizzate”

Rosa Draisci del Centro nazionale sostanze chimiche, prodotti cosmetici e protezione del consumatore dell’Iss ha spiegato: “Uno studio in laboratorio ha rilevato parti di virus nella parte interna delle mascherine dopo 7 giorni dall’inoculo”.

Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), in audizione alla Commissione di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, parlando della gestione dei rifiuti legata all’emergenza Covid-19 ha spiegato: “Le pratiche igieniche principali per evitare la contaminazione degli alimenti da parte di microrganismi nocivi per la salute umana quando gli alimenti si maneggiano, preparano, trasformano, confezionano e imballano sono un approccio giusto nei confronti della diffusione del coronavirus. Per le mascherine chirurgiche non è consigliato il riutilizzo e neppure il ricondizionamento mentre può essere preso in considerazione l’uso prolungato. In determinate situazioni – ha aggiunto Brusaferroci può essere bisogno di prendere in considerazione l’uso prolungato delle mascherine chirurgiche per la stessa persona perché sembra che mantengano una efficacia per un lasso di tempo che va dalle 2 alle 6 ore”.

LEGGI ANCHE -> Virus, Giulio Tarro: Basta col terrorismo quotidiano

Il presidente dell’Iss: “Le mascherine sono ideate per essere monouso”

Silvio Brusaferro
Il professor Silvio Brusaferro (foto dal web)

Secondo Brusaferro, le mascherine vengono fatte per essere monouso e si deteriorano con l’utilizzo prolungato, se esposte all’umidità o ai sistemi standard di disinfezione e, se visibilmente sporche, possono rendere difficile il respiro. “Il Robert Koch Institut della Germania – ha proseguito il presidentedell’Iss – non consiglia il riutilizzo delle mascherine chirurgiche monouso, visto che il riutilizzo, appunto, richiede un ricondizionamento e una manipolazione in condizioni di sicurezza, che se non correttamente eseguite, potrebbero far salire il rischio d’infezione”.

LEGGI ANCHE -> 5g Coronavirus | le assurde leggende metropolitane che circolano

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Covid 19 Italia
Iss sulla situazione Covid 19 Italia Foto dal web

“La stessa norma Uni 14683:2019 – ha concluso Brusaferro non fa alcun riferimento alla riutilizzabilità delle mascherine chirurgiche dopo l’utilizzo né a pratiche di pulizia-disinfezione, ma sottolinea che la mascherina chirurgica può inumidirsi facilmente con la conseguente diminuzione dell’efficacia filtrante”.