Giornata Mondiale dello Yoga, 21 giugno: festa del solstizio d’estate

Giornata Mondiale dello Yoga. Il 21 giugno si celebra in tutto il mondo la diffusione di questa antica pratica che unisce corpo, mente e anima

Giornata Mondiale dello Yoga
Giornata Mondiale dello Yoga – Foto dal Web

ll 21 giugno è stato dichiarato Giornata internazionale dello yoga dalle Nazioni Unite. La scelta del solstizio d’estate non è un caso, è il giorno più lungo dell’anno e con una durata maggiore di luce solare.

Le origini di queste pratiche, miste tra esercizi corporali e filosofie orientali, risalgono intorno al 3000 e il 1800 a.C. nella valle dell’Indo. Si narra che proprio il 21 giugno, Shiva abbia iniziato a trasmettere lo yoga ai suoi discepoli.

Dakshinayana, ovvero il solstizio, è il ponte che conduce alla seconda metà dell’anno. E’ l’attimo propizio per chiarire le proprie intenzioni, piantare i semi del rinnovamento e purificare corpo e anima.

Leggi anche >>> LA GIORNATA MONDIALE DELL’AMBIENTE, 5 GIUGNO: BIODIVERSITÀ A RISCHIO

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kati Ludwig • Psychologist (@katiludwig.mindyourkarma) in data:

Universale nelle sue applicazioni, Yoga significa “Unione”, ed è una pratica che va oltre le differenze, rivelando le somiglianze delle nostre anime, al di fuori dei limiti di razza, genere, sforzi sociali o credenze religiose. Lo yoga ha qualcosa da offrire a tutti: dall’allenamento fisico all’equilibrio mentale ed emotivo, fino alle vette della realizzazione spirituale

E’ stata proprio l’ India a richiedere l’istituzione di questa celebrazione durante la 69esima edizione dell’Assemblea della Nazioni Unite tramite un discorso del premier Narendra Modi .

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Amol Darokar (@yogaloveramol) in data:

Il logo ufficiale dell’International Yoga Day ha un preciso significato. Le mani unite sono segno dell’unione di corpo e mente. Le foglie marroni rappresentano la terra, quelle verdi la natura, mentre quelle blu l’acqua. Il raggi luminosi sono il sole, fonte di vita e simbolo di rinascita.

Leggi anche >>> LA GIORNATA MONDIALE DEGLI OCEANI, 8 GIUGNO: SALVIAMO I NOSTRI MARI