Alex Zanardi, le ultime importanti novità: quando avverrà la svolta

Alex Zanardi è in terapia intensiva da più di una settimana: ecco l’ultimo aggiornamento

I tifosi di Alex Zanardi e gli appassionati di sport sono in apprensione per le condizioni dell’ex pilota di Formula 1. Il 53enne, lo scorso 19 giugno, è rimasto coinvolto in un incidente a Pienza durante una staffetta in handbike. L’uomo si è scontrato con un camion: le sue condizioni sono apparse subito gravi e Alex è stato trasferito immediatamente in terapia intensiva. Dopo l’ottava notte di ricovero in terapia intensiva, le sue condizioni sono gravi ma stabili. I medici continuano a lavorare ininterrottamente: i suoi parametri vitali sono comunque stabili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Alex Zanardi, il post prima dell’incidente: “Continua a sorridere così”

L’ultimo aggiornamento in merito alle condizioni di Alex Zanardi

Alex Zanardi
Alex Zanardi (Getty Images)

I medici continuano a sottolineare la gravità del quadro neurologico. La squadra di dottori potrebbero decidere di sospendere il coma farmacologico all’inizio della prossima settimana per risvegliarlo e valutare meglio i danni causati dall’incidente. La scorsa settimana è stato deciso di comune accordo con la sua famiglia di non pubblicare bollettini finché non ci saranno aggiornamenti significativi. I medici hanno sempre spiegato che il cervello, in questa fase, ha bisogno di riposare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Alex Zanardi: la ricostruzione VIDEO del suo gravissimo incidente 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Alex Zanardi

Zanardi, nel corso della sua vita, non ha mai mollato. Nel 2001 il bolognese fu protagonista di un tremendo incidente in Formula 1 nella gara di Lausitzring: lo schianto provocò l’istantanea amputazione di entrambi gli arti inferiori e il pilota rischiò di morire dissanguato. Dopo 4 giorni di terapia intensiva e la rimozione del ginocchio destro, Zanardi cominciò prontamente il processo di riabilitazione. L’uomo iniziò subito una nuova carriera sportiva nel paraciclismo.