Coronavirus, bollettino del 29 giugno: solo 6 decessi nelle ultime 24 ore

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi lunedì 29 giugno, ha comunicato i numeri dell’epidemia da coronavirus in Italia.

Coronavirus
(Getty Images)

Aggiornati, attraverso la tabella sanitaria pubblicata dal Ministero della Salute, i numeri in merito all’epidemia da Covid-19. Stando al nuovo aggiornamento, il numero delle persone risultate positive al coronavirus è salito a 240.436 con un incremento di 126 unità. Ancora in calo i soggetti attualmente positivi che ad oggi ammontano a 16.496, ossia 185 in meno di ieri. Scendono, dopo il lieve incremento di ieri, i pazienti in terapia intensiva (-2) che risultano essere 96 in totale. Il numero dei guariti è giunto a 189.196 con un incremento di 305 unità nelle ultime 24 ore. Si aggrava, infine, il bilancio delle vittime con 6 decessi registrati nelle ultime 24, sono 34.744 i decessi complessivi dall’inizio dell’emergenza.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di sabato 28 giugno

Coronavirus
(Getty Images)

I numeri in merito all’epidemia da Covid-19 in Italia sono stati diffusi ieri tramite tabella sanitaria dal Ministero della Salute. Stando a quest’ultima, il numero casi di contagio era salito a 240.310. Si registrava un nuovo calo dei soggetti attualmente positivi che ammontavano a 16.681. Salgono nuovamente anche i pazienti in terapia intensiva che risultavano essere 98. Il numero delle persone guarite era giunto a 188.891. Purtroppo si aggravava ancora il bilancio delle vittime per un totale di 34.738 decessi.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus il bollettino del 28 giugno: 174 nuovi casi di contagio

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di sabato 27 giugno

Nella giornata di sabato, il Ministero della Salute ha diffuso i dati dell’epidemia da Covid-19 in Italia. Il numero delle persone risultate positive al virus dall’inizio dell’emergenza era salito a 240.136. Nuovo calo dei soggetti attualmente positivi che ammontavano a 16.836. Diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva che sabato contavano 97 pazienti. Il numero dei guariti era giunto a 188.584. Purtroppo si aggravava ancora il bilancio dei decessi che portava il totale a 34.716.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 27 giugno: i dati dell’epidemia

L’epidemiologo Lopalco: “Non possiamo far finta che la pandemia sia finita”

La circolazione del virus è bassa, ma non del tutto assente, per questa ragione non possiamo far finta che la pandemia sia terminata“. Così l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, nel corso di un’intervista rilasciata alla redazione de Il Messaggero, si unisce ai diversi esperti che invitano alla cautela nonostante i numeri dell’epidemia da Covid-19 siano in calo da settimane. Il professor Lo Palco ha poi proseguito parlando dell’insorgenza di nuovi focolai in Italia affermando che la possibilità di avere soggetti positivi in un gruppo è bassa, ma questo crea una sorta di illusione secondo la quale gli assembramenti non generino contagi. Secondo l’epidemiologo, difatti, la bassa circolazione del virus porta a sottovalutare il rischio, un rischio che però è presente. “Bisogna insistere nella comunicazione: le misure di distanziamento precauzionali – spiega Lo Palco a Il Messaggero– vanno rispettate per far si diffondano nuovamente i contagi“.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> L’epidemiologo Lopalco: “Non possiamo far finta che la pandemia sia finita”

Coronavirus, per il CDC ci sono altri nuovi sintomi

Proseguono incessanti le ricerche sul Sars-Cov-2. Le conoscenze continuano ad espandersi e la comunità scientifica, quotidianamente a lavoro, impiega le proprie forze per cercare di debellarlo. Le informazioni sul virus, pertanto, continuano ad aumentare esponenzialmente.

Tra le ultime rilevazioni emerge uno studio del Centers for Disease Control and Prevention (CDC) in merito alla sintomatologia. In sintesi al Covid-19 sarebbero stati associati tre sintomi che si aggiungono alla lista già presente.

Congestione nasale, nausea e diarrea, questi i segnali che non andrebbero sottovalutati.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, per il CDC ci sono altri nuovi sintomi

Bartolini di Bologna, salgono i positivi e aumentano i controlli

Cresce la paura all’interno della sede del corriere Bartolini a Bologna in cui a seguito di tamponi a tappeto, ad oggi sono 107 i soggetti positivi al Covid. I controlli sono stati, quindi, intensificati e le Ausl hanno reso noto che l’attività di prevenzione e ricerca di altri eventuali positivi non è giunta al termine.  Dei soggetti colpiti dal virus 79 sono dipendenti, mentre i restanti familiari di questi ultimi.

La tensione è a livelli altissimi, soprattutto perchè nel Cas adiacente la sede due migranti sono stati trovati positivi.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bartolini di Bologna, salgono i positivi e aumentano i controlli

Cina, torna il lockdown: paura per una seconda ondata dell’epidemia

Il quadro epidemico in Cina è ancora molto complesso; la paura è tornata a causa di un focolaio scoppiato non poco lontano da Pechino. Per tale ragione le autorità sanitarie hanno disposto un nuovo lockdown che interesserà oltre 400mila persone. Nello specifico ad essere interessata dalla misura la contea di Anxin, vicino la provincia di Hebei a 150 km dalla Capitale.


PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Cina, torna il lockdown: paura per una seconda ondata dell’epidemia

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.