Coronavirus, nuovi focolai in Veneto: parla Zaia

In Veneto sono presenti 22 focolai di coronavirus, tra privati e strutture per anziani. Il governatore chiede ancora impegno e rigore  

Covid-19
Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia (Getty Images)

Lo scoppio di nuovi focolai da coronavirus è il fenomeno che sta interessando in questi giorni l’Italia. Zone che tornano sotto i riflettori perché caratterizzate dalla presenza di nuovi casi di contagi.

Dopo Mondragone e la sede bolognese della Bartolini anche il Veneto fa i conti con dei focolai. Lo ha spiegato il presidente delle Regione, Luca Zaia puntualizzando che “attualmente ci sono 22 focolai” e “non è vero che sono aumentati”.

Nel consueto punto stampa il governatore ha dato i numeri della situazione sull’emergenza, spiegando che si tratta di focolai privati che arrivano a 13 unità e anche in strutture per anziani, in tutto nove. Focolaio presente anche all’Eurobrico di Feltre.

Zaia dona spiegazioni anche sul possibile focolaio legato alla positività di una badante moldava. Per una maggiore protezione di anziani e lavoratori, il governatore del Veneto ha annunciato che sarà fatto “gratuitamente un tampone a tutte le badanti che tornano“.

LEGGI ANCHE —–> Covid, l’Oms avverte: “Un mondo diviso aiuta il virus a diffondersi”

Coronavirus, Zaia chiede ancora impegno ai cittadini

Coronavirus
Luca Zaia (GettyImages)

Il governatore Zaia non ha nascosto la preoccupazione per questo periodo. Un momento delicato nel quale molto gente chiede il rispetto delle regole e molti, altri, invece, che non li rispettano. Il weekend appena passato ha visto “spiagge affollate e abbiamo ricevuto un sacco di segnalazioni” ha ammesso Zaia che si è detto “fortemente preoccupato”.

E proprio per questo il presidente di Regione si è rivolto a tutti i cittadini chiedendo ancora una volta responsabilità perché siamo noi, in primis, ad essere artefici del nostro destino. È vero che il virus ha diminuito la virulenza ma non ha fermato la sua avanzata. Un avvertimento anche per i comportamenti al chiuso ricordando di indossare la mascherina perché senza si rischia di mettere “a repentaglio un grande lavoro: invito a restare nei binari del sostenibile” ha tuonato Zaia.

LEGGI ANCHE —–> Covid-19, Brasile in ginocchio dichiara lo stato di calamità

Coronavirus
Lica Zaia (GettyImages)

Le regole sono poche e vanno rispettate ha incalzato il governatore chiedendo ancora impegno.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter