Vicenza, nuovo focolaio: interviene il Presidente Luca Zaia

Paura a Vicenza dove pare che si sia registrato un nuovo focolaio Covid-19: intervenuto il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia.

Coronavirus
(Getty Images)

Continua a crescere la paura di una recrudescenza del Covid. Proprio adesso che l’Italia pareva stesse tornando alla normalità, i cittadini temono che nuovi casi possano innescare contagi a catena che portino inevitabilmente le amministrazione a prendere severi provvedimenti. Dopo Mondragone e Bologna, ora l’attenzione torna alta a Vicenza, ove pare che si sia registrato un focolaio. Sul punto è intervenuto il Presidente della Regione Luca Zaia.

Leggi anche —> Coronavirus, Mal Martin: l’uomo miracolosamente sopravvissuto

Vicenza, nuovo focolaio: attuate misure di isolamento

Luca Zaia
Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia (Getty Images)

Sono stato informato istantaneamente dal Dipartimento Prevenzione del focolaio di Covid a Vicenza e sto seguendo – riporta Leggo- con la lente di ingrandimento la questione“. Queste le parole del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia in ordine alla scoperta, nella giornata di ieri, di un possibile focolaio del virus a Vicenza.

Il Governatore ha aggiunto che al momento si sta provvedendo ad effettuare tutti i controlli necessari per verificare quanti siano i soggetti positivi, i quali al momento parrebbero essere pochi. Inoltre, ha proseguito Zaia, è stato disposto un piano di isolamento per tutti i soggetti che hanno intrattenuto relazioni con i positivi al Sars-Cov2.

Per conoscere aggiornamenti sulla vicenda, ha chiosato il Presidente del Veneto, bisognerà attendere domani, quando nel corso della conferenza stampa della Protezione Civile a Maghera fissata alle 12:30, verranno resi noti ogni nuovi ed ulteriori dettagli.

La Regione Veneto, nonostante la vicinanza con la Lombardia (regione più colpita dal Covid), è riuscita a contenere egregiamente l’epidemia. Stando alle ultime rilevazioni, infatti, l’operato di Zaia sarebbe stato apprezzato dai cittadini e la sua persona una tra le più stimate per come ha gestito la fase emergenziale. Di diverso avviso i Lombardi i quali hanno mosso accuse significative al proprio Presidente, Attilio Fontana, il quale avrebbe registrato un calo dei consensi.

Leggi anche —> Coronavirus. Negozi in crisi dopo riapertura con il botto.

Nuovi focolai, il caso di Bartolini a Bologna: sindacati chiedono chiusura

Gli ultimi aggiornamenti sul focolaio scoppiato all’interno di uno dei magazzini del corriere Bartolini a Bologna, precisamente alle Roveri, non sono rassicuranti. Al momento i soggetti risultati positivi sarebbero ben 118. Numeri che hanno scatenano le ire dei sindacati i quali, ora, chiedono a gran voce un incontro con l’amministrazione locale.

Leggi anche —> “Nessun rispetto per mio padre morto a Roma di Coronavirus: i suoi effetti ritrovati a Varese”


I luoghi di lavoro, ove non può essere garantita sicurezza, devono essere chiusi e sanificati. Non può sacrificarsi la salute umana in nome del profitto.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.