Di Maio promuove il decreto semplificazioni e rilancia: “Dall’Ue soldi subito”

Di Maio promuove il decreto semplificazioni e chiede alle opposizioni di mettere da parte la propaganda e agire insieme “con responsabilità”
Di Maio Italia
Di Maio (tgcom24.it)
Luigi Di Maio promuove il decreto semplificazioni e chiede alle opposizioni di mettere da parte la propaganda e agire insieme “con responsabilità”. Il ministro degli esteri ed ex capo politico del Movimento Cinque Stelle ha mostrato soddisfazione per l’ultimo decreto. “È stata una nottata molto lunga, ma abbiamo portato a casa un importante provvedimento“. In effetti, con il decreto semplificazioni approvato in Consiglio dei ministri si vanno a tagliare i costi della burocrazia che viene resa più snella. “Semplifichiamo la vita ad artigiani e imprese. E poi sblocchiamo cantieri e procediamo verso la realizzazione di nuove opere”, ha aggiunto Di Maio. “Perché se vogliamo far ripartire il Paese dobbiamo intervenire con convinzione eliminando tutto quello che c’è di superfluo, che crea lungaggini, che blocca il rilancio immediato dell’Italia”.

Di Maio promuove il dl semplificazioni e chiama le opposizioni

Caso Regeni Di Maio scrive Shoukry tempo attesa finito
(Getty Images)
Nel decreto semplificazioni inoltre il governo ha inserito anche la norma che prevede l’aumento degli stipendi dei vigili del fuoco. La Lega, per fare ostruzionismo al governo e alla maggioranza, aveva bloccato questo emendamento secondo Di Maio. “Come promesso le risorse ci saranno”, ha aggiunto. Poi è stato il turno dell’appello alle opposizioni, impegnate da mesi con una feroce propaganda contro il governo nonostante l’emergenza prima sanitaria e poi economica. “Mi appello ancora una volta alle opposizioni: mettete da parte la propaganda e agiamo tutti insieme, con responsabilità”.
Tutto sul pacchetto turismo e trasporti della Commissione Ue
Bandiera europea (foto Pixabay)
Il ministro conclude il suo intervento sui fondi europei che auspica arrivino i fretta per poter affrontare quanto prima le conseguenze della tempesta sanitaria. “La trattativa europea per il recovery fund va avanti. Dobbiamo ottenere in tempi certi le risorse per riprenderci dal covid. Oggi a Sofia, in Bulgaria, avrò diversi incontri. E uno dei temi sarà proprio questo”, conclude il ministro.