Camminata veloce, vediamo insieme quali sono i benefici

La camminata veloce è spesso confusa con la “passeggiata per negozi” senza alcuno specifico obbiettivo terapico ma produce molti benefici mentali e fisici

Camminata veloce (GettyImages)
Camminata veloce (GettyImages)

La camminata veloce è un’attività aerobica di fitness e può essere praticata indoor, su tapis roulant, oppure outdoor, all’aperto. Si tratta di un’attività che richiede meno impegno, con conseguenti meno complicazioni per articolazioni e muscolatura, rispetto alla corsa di fondo, alla marcia, ciclismo, o altri sport in acqua.

Leggi anche —> Omicidio Marco Vannini: la ricostruzione del caso

Molte persone però la sottovalutano considerandola poco intensa e scarsamente efficace. In realtà si tratta di un’attività motoria che, dal punto di vista biomeccanico, impegna l’organismo in modo parecchio diverso; sono quindi l’intensità (intesa come velocità e pendenza del suolo) e il volume di lavoro a definire l’impegno globale della camminata veloce.

Anche questa però, non è una pratica esente da controindicazioni; può essere sconsigliata in presenza di disagi muscolari ed osteoarticolari, oppure strettamente legati ad una condizione di grave obesità.

La camminata veloce produce grandi benefici fisici e mentali

Camminata veloce (GettyImages)
Camminata veloce (GettyImages)

Già definita da Ippocrate oltre 2mila anni fa “la migliore cura per l’uomo”, la camminata veloce è da considerarsi un’abitudine sana da coltivare in solitaria o anche in compagnia e che produce grandi benefici fisici e mentali.

I medici consigliano di praticarla ameno 3 volte la settimana tra mezz’ora e un’ora di attività, ma nel tempo si può decidere di aumentare l’intensità e la durata. Ovviamente bisogna dimenticare la camminata da passeggio, quella lenta che si fa nei centri storici delle nostre città mentre si ammirano le vetrine dei negozi. Serve un passo spedito e costante per tutta la durata dell’attività. Meglio se si utilizzano dei bastoni da passeggio per allenare anche le braccia e bilanciare ogni singolo passo eseguito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Sileri: Il vaccino potrebbe arrivare a fine anno o ad inizio 2021

Vediamone quindi i principali benefici per l’organismo:

  • Permette una maggiore produzione di endorfine, responsabili della sensazione di benessere e della riduzione dello stress
  • Migliora l’ossigenazione del sangue e dei tessuti muscolari
  • Tonifica i muscoli
  • Nel lungo periodo contribuisce a riattivare il metabolismo e a perdere peso
  • Migliora la resistenza allo sforzo del cuore
Camminata veloce (GettyImages)
Camminata veloce (GettyImages)

I ricercatori dell’Università di Osaka hanno effettuato studi sulla camminata veloce, rilevando che la pratica per 5 giorni a settimana (magari prima/dopo i pasti) diminuisce la possibilità di incorrere in patologie cardiache.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.