Selvaggia Lucarelli deferita all’Ordine dei giornalisti. Il motivo incredibile

Selvaggia Lucarelli viene deferita dall’Ordine dei Giornalisti della Regione Lombardia a causa dei fatti susseguiti alla contestazione del figlio al leader della lega Matteo Salvini

Selvaggia Lucarelli
Selvaggia Lucarelli – Foto dal Web

Il figlio di Selvaggia Lucarelli, Leon (16 anni) ha contestato pubblicamente Matteo Salvini. Il ragazzo si era avvicinato la mattina del 5 luglio al gazebo della Lega dopo che il leader del partito aveva tenuto un comizio presso il centro commerciale Portello. “Volevo ringraziarla per il suo governo omofobo e razzista” – queste sono state le parole pronunciate dal ragazzo.

Poco prima anche la madre si era detta indignata poichè Salvini continuava a fare selfie con i presenti, a stringere mani, senza indossare la mascherina o rispettare le norme di distanziamento sociale.

Numerose sono le contestazioni ai danni di Salvini, questo caso però ha suscitato l’attenzione mediatica a causa dei genitori famosi del giovane: la Lucarelli (ovviamente) e Laerte Pappalardo, figlio del cantante Adriano.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Selvaggia Lucarelli
salvini – foto dal web

La situazione poteva essere archiviata, invece avrà degli strascichi più pesanti, soprattutto per la blogger ed opinionista di Civitavecchia.

Selvaggia Lucarelli avrebbe violato la carta di Treviso avendo permesso il riconoscimento di un minore (suo figlio) a mezzo stampa. Il testo sottilinea come un giornalista debba rimanere tale in ogni circostanza della sua esistenza anche quando è coinvolto personalmente. Per questo motivo è stata deferita all’ordine dei giornalisti della Regione Lombardia.

Leggi anche —> Argentina, disposto nuovo lockdown: picco di decessi e contagi