Donna guarita dal virus risulta nuovamente positiva: caso di ripositivizzazione a Pozzuoli

Una donna di Pozzuoli dopo essere guarita dal Covid è risultata nuovamente positiva: a fornire conferma il sindaco del comune campano.

Coronavirus test
(Getty Images)

Una donna di Pozzuoli dopo essere guarita dal Covid, è risultata nuovamente positiva. La notizia è stata diffusa dal primo Cittadino del comune campano il quale tramite i social ha comunicato di aver appreso la circostanza dall’Asl di Napoli Nord. Si tratta, quindi, di una paziente ripositivizzata che adesso dovrà quindi sottoporsi di nuovo a tutto l’iter di isolamento e di cure.

Leggi anche —> Covid-19, in arrivo il nuovo Dpcm: le misure che entreranno in vigore dal 14 luglio

Pozzuoli, donna nuovamente positiva al virus: la comunicazione del sindaco

tamponi
(Getty Images)

A dare comunicazione alla cittadinanza di Pozzuoli del caso di una donna ripositivizzata il primo cittadino del comune in provincia di Napoli. Vincenzo Figliola tramite i propri profili social ha reso noto che l’Asl 2 di Napoli Nord gli ha comunicato la notizia. Si tratta di una cittadina positiva al virus mesi fa, guarita ed oggi nuovamente affetta dal Covid.

I soggetti ripositivizzati sono pazienti clinicamente guariti, ma che a distanza di tempo risultano nuovamente positivi. Quello di Pozzuoli non è il primo caso e la comunità scientifica, sin dalla fine della prima ondata, sta portando avanti specifici studi per comprendere quali possano essere le ragioni per cui si verifica il fenomeno.

Secondo la corrente maggioritaria di virologi ed epidemiologi, un tampone positivo dopo due negativi potrebbe significare che un paziente, soprattutto se paucisintomatico o asintomatico, potenzialmente può significare una resistenza di Rna. Ciò però non si dovrebbe inderogabilmente tradurre in una capacità replicativa dello stesso.

La ripositivizzazione non va in alcun modo sottovalutata. Ciò è dimostrato dalla particolare specifica che quotidianamente viene effettuata nei bollettini della regione Campania che aggiornano i dati dell’epidemia.

Leggi anche —> Coronavirus, il bollettino del 12 luglio: oltre 200 nuovi casi


All’interno del documento di ragguaglio si leggono infatti due voci: totalmente guariti e clinicamente guariti. Questi ultimi sono coloro i quali, dopo aver manifestato sintomatologie tipiche dell’infezione, divengono asintomatici. Tuttavia restano in attesa di sottoporsi al doppio tampone eseguito consecutivamente che ne certifichi la guarigione.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter