Napoli-Osimhen, in corso incontro decisivo in Sardegna: si chiude

Napoli-Osimhen, la fumata bianca è vicina: in corso incontro in barca in Sardegna per chiudere. Presente il patron del Lille, il giocatore e Giuntoli

foto dal web

Vicina la chiusura dell’affare Osimhen-Napoli. Dopo un rallentamento dei giorni scorsi c’è stata un accelerata improvvisa. Prima Giuntoli si è recato in Francia, poi da poche ore la notizia di un incontro in Sardegna. Giuntoli starebbe sistemando i dettagli del contratto con i nuovi agenti del calciatore. Da limare ancora qualche distanza sulle commissioni ma il tuto appare in dirittura d’arrivo. Era stato annunciato anche il presidente del Lille in Sardegna, ma non arrivano conferme. Intanto la trattativa è in fase avanzatissima. I vecchi agenti avanzano pretese ma è una faccenda che riguarda il giocatore, non il Napoli. Il costo del cartellino si aggira intorno ai 50 milioni più Ounas, che interessa molto ai francesi. L’acquisto mette spalle al muro anche il polacco Milik, sempre più ai margini e con poche alternative alla partenza.

Leggi anche > Serie A, un positivo

Napoli-Osimhen, fumata bianca vicina

Osimhen – foto dal web

Intanto ieri il patron Aurelio De Laurentiis aveva smorzato sul presunto ultimatum al giocatore paventato da alcune testate. Il presidente ha glissato ricordando che nella giornata di giovedì potrebbe annunciare qualcosa. Probabile che sia la data di chiusura dell’affare Osimhen, per il quale Gattuso è sembrato molto entusiasta. Il giocatore chiude ilo cerchio sugli arrivi in attacco, poi sarà il turno delle cessioni. Tra gennaio ad oggi il Napoli ha acquistato quattro calciatori, che con Osimhen sarebbero già 5.

Leggi anche > Napoli, sorpresa per Gattuso

foto dal web

Sicuramente dopo questa operazione gli azzurri saranno impegnati a cedere. In partenza Allan e Milik, mentre su Koulibaly serve almeno un’offerta di 90 milioni, cifra non scontata in questo momento.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter